Prova dell'ossidasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DMFD
TMFD

La prova dell'ossidasi è una prova usata in microbiologia per determinare se un batterio produca qualcuna delle citocromo-c ossidasi. Per la prova si utilizzano supporti impregnati con un indicatore redox, in genere N,N,N',N'-tetrametil-p-fenilendiammina (TMFD) o N,N-dimetil-p-fenilendiammina (DMFD). Il reattivo presente nella sua forma incolore ridotta subisce ossidazione da parte di citocromo-c ossidasi indicando batteri positivi alla prova dell'ossidasi.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Henry D Isenberg, Clinical Microbiology Procedures Handbook, 2ª ed., American Society for Microbiology, 2004, §§ 3.3.2-3.3.2.13, ISBN 1-555-81243-0.