Proteina S

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Proteina S (alfa)
Struttura chimica
Gene
Entrez 5627
Locus Chr. 3 q11.2
Proteina
OMIM 176880
UniProt P07225
PDB 1z6c

La proteina S è una proteina vitamina K-dipendente di 635 amminoacidi ed è principalmente sintetizzata dal fegato e dalle cellule endoteliali.

La proteina S è presente in 2 forme: circa il 40% libera (forma attiva) e il restante 60% è legata alla proteina C4BP.

La proteina S ha funzione di cofattore della proteina C e ne potenzia l'attività. Inoltre è molto importante nel mantenimento della funzionalità delle cellule fotorecettoriali retiniche e nella fagocitosi di cellule apoptotiche. Infatti essa, legandosi con la fosfatidilserina presente normalmente sulle cellule apoptotiche, media il legame tra i fagociti e la cellula morente da eliminare. Ciò avviene perché la proteina S lega un recettore di tipo TAM sui fagociti funzionando come ponte.

Deve il suo nome a Seattle, la città dove fu scoperta nel 1984.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Di Scipio RG, Hermodson MA, Yates SG, Davie EW, A comparison of human prothrombin, factor IX (Christmas factor), factor X (Stuart factor), and protein S in Biochemistry, vol. 16, nº 4, febbraio 1977, pp. 698–706, DOI:10.1021/bi00623a022, PMID 836809.
  2. ^ (EN) Di Scipio RG, Davie EW, Characterization of protein S, a gamma-carboxyglutamic acid containing protein from bovine and human plasma in Biochemistry, vol. 18, nº 5, marzo 1979, pp. 899–904, DOI:10.1021/bi00572a026, PMID 420821.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) F. Stavenuiter, N. F. Davis, E. Duan, A. J. Gale, M. J. Heeb, Platelet protein S directly inhibits procoagulant activity on platelets and microparticles in Thrombosis and Haemostasis, vol. 109, nº 2, 2012, pp. 229–237, DOI:10.1160/TH12-08-0622.


medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina