Prospettiva Nevskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 59°55′54.45″N 30°21′09.71″E / 59.931791°N 30.352697°E59.931791; 30.352697

« Un giorno sulla prospettiva Nevski
per caso vi incontrai Igor Stravinsky»
(Franco Battiato, Prospettiva Nevski)
La Prospettiva Nevskij all'incrocio con l'Ulica Sadovaja; sulla sinistra il Gostinij Dvor.

La Prospettiva Nevskij o Nevskij Prospekt (in russo: Невский проспект?, ossia "Viale della Neva") è la strada principale che attraversa la città di San Pietroburgo, partendo dalla Piazza del Palazzo, dove si affacciano il Palazzo d'Inverno e lo Stato Maggiore, e l'Ammiragliato, sulle rive del fiume Neva, incrocia prima la Mojka, il Canale Griboedov all'altezza della Cattedrale di Kazan', più a su la Fontanka per terminare nuovamente lungo le rive della Neva.

All'angolo con la Fontanka si trova il Palazzo Aničkov, poi il viale prosegue per giungere alla Ploščad' Vosstanija, piazza sulla quale si affaccia la stazione ferroviaria Moskovskij con al centro l'obelisco eretto per celebrare la fine dell'assedio di Leningrado e la fine della Grande guerra patriottica. Dopo aver leggermente curvato, inizia il tratto conosciuto come Staro-Nevskij che porta al Monastero di Aleksandr Nevskij, per una lunghezza totale di circa 4,5 km.

Venne richiesta da Pietro il Grande come l'inizio della strada che avrebbe collegato la città a Velikij Novgorod dapprima e quindi a Mosca. Sull'imitazione degli Champs-Élysées di Parigi venne subito progettata con una larghezza di varie corsie, pur non raggiungendone la magnificenza.

La strada che attraversa anche alcuni dei canali della città, venne presto contornata da palazzi come la Biblioteca Nazionale Russa, il Caffè letterario o il Palazzo Stroganov e chiese di svariate confessioni, fra cui la chiesa armena di Santa Caterina.

Anche la letteratura ha spesso citato la prospettiva Nevskij e lo scrittore Nikolaj Gogol' le ha dedicato il racconto La prospettiva Nevskij (nei Racconti di Pietroburgo), dove racconta la vita di questa arteria cittadina. Inoltre, il cantautore siciliano Franco Battiato ha inciso, nel suo album Patriots, una canzone intitolata Prospettiva Nevski, incisa anche da Alice e dai Bluvertigo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante i primi anni dopo la Rivoluzione d'ottobre venne chiamata anche Strada del 25 ottobre.
  • Su questa strada venne messa in funzione la prima linea urbana di tram nel 1863.
  • Nella via è aperto uno dei più vecchi negozi di alimentari della Russia, l'Eliseevskij.
  • Le indicazioni stradali presenti su questa via sono tra le poche della città che riportano la doppia scritta, in alfabeto cirillico e in alfabeto latino.
  • La strada si chiamava Grande Viale al principio (Bolšaja Perspektiva) ma poi l'Imperatrice Anna il 20 aprile 1738 decise di continuare i lavori per unire il Monastero di Aleksandr Nevskij (Aleksandrov Monastyr' o Nevskaja Lavra) al Palazzo dell'Ammiragliato (Admiraltejstvo) e di chiamarlo Viale della Neva (Nevskij Prospekt).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia