Proposizione avversativa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La proposizione avversativa è una proposizione subordinata che indica un evento o una situazione che si contrappone a quanto viene detto dalla proposizione reggente.

Nella forma esplicita viene espressa con un verbo al modo indicativo oppure al modo condizionale ed è introdotta dalle congiunzioni: quando, mentre, laddove, ma

  • Es.: Io mi fido di te, quando tu non fai che mentirmi.
  • Es.: Non mi hai dato retta, mentre avresti dovuto farlo.

Nella forma implicita è espressa con un verbo al modo infinito ed è introdotta dalle locuzioni: invece di...., in luogo di...., oppure dalla congiunzione anziché.

  • Es.: Invece di esserle grato, l'ha insultata.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • M. Dardano e P. Trifone, La nuova grammatica della lingua italiana, Bologna, Zanichelli, 2001.
  • Serianni, L., Grammatica italiana; italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET 1989.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sintassi del periodo - Proposizioni
Logo letteratura

Proposizione principale - Proposizione coordinata - Proposizione reggente - Proposizione subordinata - Proposizione incidentale

Proposizione avversativaProposizione causaleProposizione comparativaProposizione concessivaProposizione condizionale - Proposizione consecutivaProposizione dichiarativaProposizione eccettuativaProposizione esclusivaProposizione finaleProposizione interrogativa indirettaProposizione limitativaProposizione modaleProposizione oggettivaProposizione relativaProposizione soggettivaProposizione strumentale - Proposizione temporale

Altre voci: Analisi logica del periodo - Frase - Periodo ipotetico

Voci di linguistica