Progressione del record mondiale dei 1500 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il detentore del primato mondiale di specialità, Hicham El Guerrouj (a sinistra), e Carlos García Gracia

La voce seguente illustra la progressione del record mondiale dei 1500 metri piani maschili di atletica leggera.

La gara dei 1500 metri piani divenne comune in Europa nella seconda metà del XIX secolo, probabilmente come versione metrica della distanza del miglio (1609,344 m), una distanza molto popolare nei paesi di lingua inglese.[1]

Il primo record del mondo della specialità venne riconosciuto dall'International Amateur Athletics Federation, oggi nota come International Association of Athletics Federations (IAAF), nel 1912. Il record di Steve Ovett di 3'31"36, fatto segnare nel 1980, era stato inizialmente ratificato come 3'31"4, successivamente, il tempo al centesimo fu riconosciuto nel 1981.[2]

Ad oggi, la IAAF ha ratificato 38 record mondiali sulla distanza.[2]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Pre-IAAF[modifica | modifica wikitesto]

Tempo Atleta Nazionalità Luogo Data Note
4'24 3/5 J. Borel Francia Francia 1892
4'21 Fernand Meiers Francia Francia Parigi, Francia 28 maggio 1893
4'19 4/5 Felix Bourdier Francia Francia Parigi, Francia 22 luglio 1894
4'18 2/5 Albin Lermusiaux Francia Francia Parigi, Francia 12 maggio 1895
4'16 4/5 Michel Soalhat Francia Francia Parigi, Francia 26 maggio 1895
4'15 3/5 Thomas Conneff Stati Uniti Stati Uniti New York, Stati Uniti 26 agosto 1895
4'10 2/5 Albin Lermusiaux Francia Francia Parigi, Francia 26 giugno 1896
4'09 John Bray Stati Uniti Stati Uniti Bayonne, Francia 30 maggio 1900
4'06 1/5 Charles Bennett Regno Unito Regno Unito Parigi, Francia 15 luglio 1900
4'05 2/5 Jim Lightbody Stati Uniti Stati Uniti Saint Louis, Stati Uniti 3 settembre 1904
3'59 4/5 Harold Wilson Regno Unito Regno Unito Londra, Regno Unito 30 maggio 1908
3'59 1/5 Abel Kiviat Stati Uniti Stati Uniti New York, Stati Uniti 26 maggio 1912
3'56 4/5 Abel Kiviat Stati Uniti Stati Uniti New York, Stati Uniti 1º giugno 1912

IAAF era[modifica | modifica wikitesto]

Cronometraggio manuale (dal 1912 al 1980)[modifica | modifica wikitesto]

Tempo
manuale
Tempo
elettrico
Atleta Nazionalità Luogo Data Note
3'55"8 Abel Kiviat Stati Uniti Stati Uniti Cambridge, Stati Uniti 8 giugno 1912
3'54"7 John Zander Svezia Svezia Stoccolma, Svezia 5 agosto 1917
3'52"6 Paavo Nurmi Finlandia Finlandia Helsinki, Finlandia 19 giugno 1924
3'51"0 Otto Peltzer Germania Germania Berlino, Germania 11 settembre 1926
3'49"2 Jules Ladoumègue Francia Francia Parigi, Francia 5 ottobre 1930
Luigi Beccali bandiera Italia Torino, Italia 9 settembre 1933
3'49"0 Luigi Beccali bandiera Italia Milano, Italia 17 settembre 1933
3'48"8 Bill Bonthron Stati Uniti Stati Uniti Milwaukee, Stati Uniti 30 giugno 1934
3'47"8 Jack Lovelock Nuova Zelanda Nuova Zelanda Berlino, Germania 6 agosto 1936
3'47"6 Gunder Hägg Svezia Svezia Stoccolma, Svezia 10 agosto 1941
3'45"8 Gunder Hägg Svezia Svezia Stoccolma, Svezia 17 luglio 1942
3'45"0 Arne Andersson Svezia Svezia Göteborg, Svezia 17 agosto 1943
3'43"0 Gunder Hägg Svezia Svezia Göteborg, Svezia 7 luglio 1944
Lennart Strand Svezia Svezia Malmö, Svezia 15 luglio 1947
Werner Lueg bandiera Germania Ovest Berlino, Germania 29 giugno 1952
3'42"8 Wes Santee Stati Uniti Stati Uniti Compton, Stati Uniti 4 giugno 1954 [3]
3'41"8 John Landy Australia Australia Turku, Finlandia 21 giugno 1954 [3]
3'40"8 Sándor Iharos Ungheria Ungheria Helsinki, Finlandia 28 luglio 1955
László Tábori Ungheria Ungheria Oslo, Norvegia 6 settembre 1955
Gunnar Nielsen Danimarca Danimarca Oslo, Norvegia 6 settembre 1955
3'40"6 István Rózsavölgyi Ungheria Ungheria Tata, Ungheria 3 agosto 1956
3'40"2 Olavi Salsola Finlandia Finlandia Turku, Finlandia 11 luglio 1957
Olavi Salonen Finlandia Finlandia Turku, Finlandia 11 luglio 1957
3'38"1 Stanislav Jungwirth Cecoslovacchia Cecoslovacchia Stará Boleslav, Cecoslovacchia 12 luglio 1957
3'36"0 Herb Elliott Australia Australia Göteborg, Svezia 28 agosto 1958
3'35"6 Herb Elliott Australia Australia Roma, Italia 6 settembre 1960
3'33"1 Jim Ryun Stati Uniti Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti 8 luglio 1967
3'32"2 3'32"16 Filbert Bayi Tanzania Tanzania Christchurch, Nuova Zelanda 2 febbraio 1974
3'32"1 3'32"03 Sebastian Coe Regno Unito Regno Unito Zurigo, Svizzera 15 agosto 1979
3'32"09 Steve Ovett Regno Unito Regno Unito Oslo, Norvegia 15 luglio 1980
3'31"4 3'31"36 Steve Ovett Regno Unito Regno Unito Coblenza, Germania Ovest 27 agosto 1980

Cronometraggio elettronico (dal 1981 ad oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Tempo Atleta Nazionalità Luogo Data Note
3'31"36 Steve Ovett Regno Unito Regno Unito Coblenza, Germania Ovest 27 agosto 1980
3'31"24 Sydney Maree Stati Uniti Stati Uniti Colonia, Germania Ovest 28 agosto 1983
3'30"77 Steve Ovett Regno Unito Regno Unito Rieti, Italia 4 settembre 1983
3'29"67 Steve Cram Regno Unito Regno Unito Nizza, Francia 16 luglio 1985
3'29"46 Saïd Aouita Marocco Marocco Berlino Ovest 23 agosto 1985
3'28"86 Noureddine Morceli Algeria Algeria Rieti, Italia 6 settembre 1992
3'27"37 Noureddine Morceli Algeria Algeria Nizza, Francia 12 luglio 1995
3'26"00 Hicham El Guerrouj Marocco Marocco Roma, Italia 14 luglio 1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nelson Cordner, Roberto Quercetani, The Milers, 1985, ISBN 0-911521-15-1.
  2. ^ a b (EN) Statistiche IAAF di atletica leggera, aggiornate a Daegu 2011 (PDF), IAAF.org, 2011, p. 598. URL consultato il 29 settembre 2012.
  3. ^ a b Record realizzato nel corso di una gara con distanza superiore.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nelson Cordner, Roberto Quercetani, The Milers, Tafnews Press, 1985, ISBN 0-911521-15-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera