Progetto Pelamis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un impianto Pelamis al largo delle Isole Orcadi

Il Progetto Pelamis, che prende il nome da un serpente marino, è un progetto di una nuova tecnologia che sfruttando l'energia prodotta dalle onde di superficie degli oceani permette di produrre elettricità.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto Pelamis è un progetto basato su una struttura che grazie al movimento dettato dalle onde agisce su dei pistoni idraulici accoppiati a dei generatori in grado di trasformare l'energia meccanica in energia elettrica.

Sviluppi[modifica | modifica wikitesto]

2 dei 3 Pelamis P-750 nel porto di Peniche, in Portogallo

Il primo prototipo è stato installato al centro europeo per l'energia marina delle Isole Orcadi, in Scozia. È stato ufficialmente aperto il 28 settembre 2007.[1] È composto da una struttura articolata, formata da sezioni cilindriche galleggianti, unite tra loro da giunti oscillanti.

Il primo impianto commerciale per la produzione di energia elettrica derivato da questo prototipo è stato installato in Portogallo, al largo di Aguçadoura, nella municipalità di Póvoa de Varzim[2]; è costituito da tre macchine Pelamis P-750 con una capacità di 2,25 MW di potenza.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/scotland/north_east/7017325.stm Orkney tidal power plans unveiled (Inaugurata la centrale elettrica mareale delle Isole Orcadi). "BBC News Scotland". 28-09-2007
  2. ^ Notizia su Corriere.it
  3. ^ BBC NEWS | UK | Scotland | Wave energy contract goes abroad

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]