Proconsul nyanzae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Proconsul nyanzae
Stato di conservazione: Fossile
Proconsul nyanzae skeleton.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Primates
Sottordine Euskelia
Superfamiglia Hominoidea
Famiglia Proconsulidae
Sottofamiglia Proconsulinae
Genere Proconsul
Specie P. nyanzae
Nomenclatura binomiale
Proconsul nyanzae
LeGros Clark & L. Leakey, 1950

Proconsul nyanzae (LeGros Clark & L. Leakey, 1950) è un primate catarrino estinto della famiglia degli Ominidi, vissuto nel Miocene in Africa centrale.

Venne scoperto da Louis Leakey sull'isola di Rusinga, in Kenya, nel 1942: venne inizialmente classificato come Proconsul africanus, tuttavia già nel 1951 un articolo scritto a quattro mani da Leakey e LeGros Clark parlava dell'animale come Proconsul nyanzae.
Nel 1965 Pilbeam e Simons spostarono la specie dal genere Proconsul a Dryopithecus, mentre Louis, sempre su Rusinga, scopriva nuovi fossili di una specie che denominò Kenyapithecus africanus, e che nel 1969 Pilbeam e Simons riclassificarono come Dryopithecus nyanzae.
Nel 1978, la specie tornò ad essere ascritta al genere Proconsul, mentre Andrews incorporò a questa specie anche Sivapithecus africanus, scoperto nel 1951 da Leakey e Clark.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La specie aveva corporatura piuttosto snella e doveva pesare in vita una trentina di chilogrammi: possedeva una forte mandibola e denti robusti (in particolare i premolari superiori) e ricoperti da uno strato di smalto relativamente spesso, tipici di una dieta erbivora e frugivora. I canini erano più grandi nei maschi.

Viveva in aree di savana alberata: aveva abitudini prevalentemente arboricole e si muoveva fra i rami con andatura quadrupede.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]