Principe Valiant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principe Valiant
Principe Valiant, disegnato da Hal Foster
Principe Valiant, disegnato da Hal Foster
Universo Syndication
Nome orig. Prince Valiant
Lingua orig. Inglese
Autore Harold R. Foster
Editore King Features Syndicate
1ª app. 13 febbraio 1937
1ª app. in New York Journal American (come striscia domenicale)
Sesso Maschio

Principe Valiant (Prince Valiant) è un personaggio creato dal disegnatore e illustratore canadese, poi naturalizzato statunitense, Hal Foster.

Principe Valiant
fumetto
Titolo originale Prince Valiant
Autori
Editore King Features Syndicate
1ª edizione 13 febbraio 1937
Genere

Apparse per la prima volta nel 1937, le tavole domenicali del Principe Valiant sono ancora pubblicate sui supplementi domenicali dei quotidiani americani. Harold Foster ne curò la realizzazione completa (testo e disegni) dal 1937 al 1971 quindi ne affidò i disegni a John Cullen Murphy, scelto personalmente da Foster come sostituto. Foster continuò a scrivere i testi fino al 1979 anno del suo abbandono definitivo della serie, due anni prima di morire. Murphy assunse quindi anche la realizzazione dei testi, facendosi aiutare da vari autori tra i quali il proprio figlio Cullen Murphy. Alla morte di John Cullen Murphy avvenuta nel 2004, la serie è passata nelle mani di Gary Gianni per i disegni e Mark Shultz per i testi.

Il Principe Valiant ha contribuito notevolmente alla diffusione in America della saga fantastica di re Artù e del mitico cavaliere errante, buono e valoroso. Un eroe medioevale coraggioso che non a caso si chiamava Prince Valiant.

Una particolarità che caratterizza Prince Valiant è l'assenza di fumetti di dialogo (le cosiddette nuvoletteo " ballons") sostituiti dalla narrazione per mezzo di didascalie presenti nel fondo della vignetta.

Nel 1995 la strip fu una delle venti incluse nella serie commemorativa di francobolli statunitensi Comic Strip Classics.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Valiant è un vichingo, figlio di Aguar, Re di Thule (terra mitologica situata, non è chiaro, se in Islanda o in Scandinavia) e di una cugina dell'Imperatore di Roma. In seguito all'usurpazione del trono paterno, la corte reale e Prince Valiant sono costretti a fuggire e rifugiarsi in alcune isolette paludose, nei pressi della Britannia.

Nella prima parte della storia, Valiant è un ragazzo valoroso che si cimenta in combattimenti e gesta, finché diventa un grande combattente, sempre pronto a difendere il suo popolo contro i barbari.

In seguito il Principe Valiant si reca a Camelot, il Regno di Re Artù, dove diventerà amico oltre che con il sovrano, anche con i più grandi cavalieri della Tavola rotonda come Lancillotto, Gawain, Parsifal e Tristano, oltre all'indimenticabile Mago Merlino.

In seguito a combattimenti, tornei e gesta valorose, e grazie anche alla sua magica e invincibile "spada che canta", gemella della celebre Excalibur, sarà nominato cavaliere, e farà parte della cerchia dei Cavalieri di Artù e coi quali contribuirà a sconfiggere Mordred, il cavaliere nero fratellastro di Artù.

Ormai cosciente della propria forza e del proprio valore, Valiant ritornerà a Thule per riconquistare il regno paterno. Ci riuscirà e restituirà il trono a suo padre, mentre egli regnerà insieme ad Aleta, sua moglie, sulle lontane Isole Nebbiose del Mediterraneo di cui, costei era già regina prima di conoscerlo.

Il Principe Valiant come esempio di cavaliere medievale, erra in varie parti dell'Europa (dove saranno ambientate le sue storie), però lo troviamo anche in Africa, in America, dove nascerà il suo primogenito, il principe Arn, in Groenlandia, e anche in India e in Cina e nel Mediterraneo, ed in Palestina.

Prince Valiant è un fumetto afferente al genere del meraviglioso,anche se ambientato su uno sfondo storico. Non a caso si troveranno nei fumetti anche Attila Re degli Unni (che, però, nel fumetto viene indicato come "Generalissimo" degli Unni non loro sovrano), l'imperatore d'Oriente Giustiniano e quello d'Occidente Valentiniano e generali romani come Ezio e Stilicone.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Dal fumetto del Principe Valiant sono stati tratti due film:

Cartoni animati[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]