Andorra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Principato d'Andorra)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Andorra (disambigua).
Andorra
Andorra – Bandiera Andorra - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Virtus unita fortior
("La virtù unita è più forte")
Andorra - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Principato di Andorra
Nome ufficiale Principat d'Andorra
Lingue ufficiali catalano
Altre lingue spagnolo, francese, portoghese
Capitale Escut d'Andorra la Vella.svg Andorra la Vella  (22.256 ab. / 2011)
Politica
Forma di governo Diarchia
Coprincipi Francois Hollande
Joan Enric Vives i Sicília
Primo ministro Antoni Martí Petit
Indipendenza 1278
Ingresso nell'ONU 28 luglio 1993
Superficie
Totale 468 km² (178º)
 % delle acque trascurabile
Popolazione
Totale 85.458[1] ab. (2014) (184º)
Densità 182 ab./km²
Tasso di crescita 0,274% (2012)[2]
Nome degli abitanti Andorrani
Geografia
Continente Europa
Confini Francia, Spagna
Fuso orario UTC+1 (Ora legale: UTC+2)
Economia
Valuta Euro[3]
PIL (nominale) 4 800[4] milioni di $ (2012)
PIL (PPA) 3 163[4] milioni di $ (2012)
PIL pro capite (PPA) 37 200[4] $ (2011)
Fecondità 1,2 (2010)[5]
Varie
Codici ISO 3166 AD, AND, 020
TLD .ad
Prefisso tel. +376
Sigla autom. AD
Inno nazionale El Gran Carlemany
Festa nazionale 8 settembre
Andorra - Mappa
Evoluzione storica
Stato precedente Flag of Catalonia.svg Corona d'Aragona
 

Coordinate: 42°33′30″N 1°33′19″E / 42.558333°N 1.555278°E42.558333; 1.555278

L'Andorra, ufficialmente Principato di Andorra, è un microstato dell'Europa sud-occidentale, situato nei Pirenei orientali, tra la Francia e la Spagna. È la sesta nazione più piccola d'Europa con una superficie di 468 km2 e una popolazione stimata intorno agli 85.458 abitanti nel 2014. È un principato fondato nel 1278 e retto da due co-principi: il vescovo della diocesi spagnola di Urgell e il presidente della Repubblica francese.

Un tempo isolato, oggi è notevolmente prospero, principalmente grazie al turismo (si stima che i turisti che visitano Andorra siano 10.200.000 l'anno) e al suo status di paradiso fiscale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia di Andorra.

Dal Medioevo all'era moderna[modifica | modifica sorgente]

Le prime origini di un'entità politico-territoriale andorrana si intrecciano con le evoluzioni storiche francesi: tradizione vuole, infatti, che Carlo Magno abbia concesso autonomia al popolo andorrano in cambio dell'alleanza contro i mori. La Signoria del territorio sarebbe quindi passata al conte di Urgell e conseguentemente al vescovo della diocesi locale. Fu lo stesso apparato ecclesiastico a concedere la supremazia del principato ai Signori di Caboet, che presto si imparentarono con la dinastia dei conti di Foix: il Conte ereditò in breve tempo anche odierni territori spagnoli, inclusa Andorra. Fu nell'XI secolo che nacque una questione territoriale tra il vescovo e il suo confinante per Andorra. Dal IX fino al XIII secolo il territorio di Andorra fu una dipendenza del vescovo spagnolo di Urgell. Nell'XI secolo sorse una disputa su Andorra tra il vescovo e il suo vicino francese. Nel 1278, il conflitto tra il vescovo di Urgell e i francesi venne risolto dalla firma di un accordo (pareatge), che stabiliva come la sovranità di Andorra sarebbe stata divisa tra il francese Conte di Foix (il cui titolo sarebbe infine stato trasferito al capo di stato francese) e il vescovo insediato a La Seu d'Urgell, nella regione spagnola della Catalogna. Il pareatge, un'istituzione feudale che riconosceva il principio di uguaglianza dei diritti condivisi da due regnanti, diede al piccolo principato la sua forma territoriale e politica e uno statuto destinato a rimanere sostanzialmente intatto sino ad oggi. Attraverso gli anni il titolo passò infatti ai Re di Navarra, ma quando Enrico III di Navarra divenne Enrico IV di Francia, emanò un editto nel 1607 che trasmetteva la sovranità di origine franca al capo di stato francese, mantenendo i privilegi del Vescovo d'Urgell. Nonostante Andorra fosse di proprietà franco-spagnola, vennero nominati formalmente due coprincipi per governarla. Nel 1505 la Spagna tentò vanamente di annetterla ai suoi domini, trovando l'opposizione della Francia.

Età contemporanea[modifica | modifica sorgente]

Nel 1806 venne costituita da Napoleone la Repubblica indipendente di Andorra, retta da un consiglio elettivo, che dal 1812 al 1814 fece parte del Primo Impero Francese e s'impadronì poi della Catalogna, quindi la divise in quattro départements. Andorra risultò annessa a questo territorio, inserita insieme alla vicina Puigcerdà (Département de Sègre). Dopo la Restaurazione, Andorra dichiarò guerra alla Germania Imperiale durante la Prima guerra mondiale, ma non prese parte effettivamente al conflitto per l'esiguità delle proprie risorse. Curiosamente rimase però in uno stato di formale belligeranza fino al 1957, avendo fino ad allora trascurato di firmare il Trattato di Versailles.

Nel 1933 la Francia occupò Andorra a causa del malcontento sociale sorto dopo la tornata elettorale dell'epoca. Il 12 luglio 1934, un avventuriero, di nome Boris Skossyreff, fece una proclamazione solenne a La Seu d'Urgell, autodichiarandosi Boris I, principe sovrano di Andorra, e dichiarando simultaneamente guerra al Vescovo di Urgell. Fu arrestato 8 giorni dopo, il 20 luglio, dalle autorità spagnole e definitivamente espulso dalla Spagna.

Dal luglio 1936 al giugno 1940 un distaccamento delle forze armate francesi fu stanziato nel principato per prevenire effetti negativi della Guerra civile spagnola sul principato. Le truppe franchiste del resto raggiunsero i confini andorrani al termine del conflitto. Andorra fu coinvolta solo parzialmente nelle guerre europee e mondiali, restando legata strettamente alla Francia e alla Spagna e diventando un significativo punto di contrabbando tra la Francia di Vichy e la Spagna. Tra il 1944 e il 1945 ci fu ad Andorra un distaccamento tedesco della Wehrmacht.

Nel 1993 Andorra ha varato una costituzione democratica sotto la guida di Francesc Areny Casal e il sistema politico è stato profondamente ammodernato. Assieme alla Repubblica di San Marino, Andorra è l'unico Paese al mondo ad avere due capi di Stato che governano assieme. Nel caso di Andorra sono solo formalmente capi dello Stato, nel senso che hanno pochi poteri decisionali, di tipo quasi esclusivamente protocollari. Dal 1993 il principato siede come componente di pieno diritto alle Nazioni Unite e al Consiglio d'Europa.

Data la sua posizione relativamente isolata, Andorra si è trovata al di fuori del corso principale della storia europea, con pochi legami con nazioni diverse da Francia e Spagna. In tempi recenti, comunque, la sua fiorente industria turistica, assieme allo sviluppo di trasporti e vie di comunicazione, hanno rimosso la nazione dall'isolamento.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia di Andorra.
Immagine satellitare

Il territorio dello Stato è il più esteso (468 km²) fra i 6 microstati d'Europa (gli altri sono San Marino, Liechtenstein, Città del Vaticano, Principato di Monaco, e Malta). Andorra confina a nord e ad est coi dipartimenti francesi dell'Ariège nel Midi-Pirenei e dei Pirenei Orientali in Linguadoca-Rossiglione, mentre a sud e a ovest con comunità autonoma di Catalogna, provincia di Lleida. È quindi uno stato senza sbocco al mare.

Orografia[modifica | modifica sorgente]

Tipico panorama andorrano con monti di 2800 metri circa a Grau Roig, nella parte orientale della nazione

Come si conviene alla sua posizione nel versante occidentale della catena dei Pirenei, Andorra consiste principalmente di montagne frastagliate con un'altezza media di 1.996 m s.l.m., il cui punto più alto è la Coma Pedrosa a 2.942 m. Queste sono separate da tre strette valli a forma di Y che si combinano in una nel punto in cui il fiume Valira lascia la nazione per entrare in Spagna (nel punto meno elevato di Andorra a 870 m). Il confine con la Francia si trova nelle vicinanze del colle d'Envalira a 2.409 m.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

La Valira ad Encamp

Essendo completamente circondato da montagne e da altri stati, Andorra non ha sbocchi sul mare e pertanto non ha coste.

Le acque interne, invece, data anche la forte presenza di monti e nevai, sono molto numerose. Il fiume principale è la Valira che passa per la capitale Andorra La Vella e termina il suo tratto andorrano a Fontaneda passando in Spagna, proprio accanto alla frontiera. Altro fiume importante è l'Ariège, che segna una piccola parte del confine orientale con la Francia.

I laghi sono tutti di origine montana e glaciale e vengono chiamati estanys. Il più importante e vasto, anche se le dimensioni dei numerosi specchi d'acqua sono pressoché similari ovunque, è l'Estany de Juciar.

Altezza
Centro
Centri abitati

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il clima di Andorra secondo la Classificazione dei climi di Köppen è di tipo alpino nelle zone di alta montagna e continentale nelle zone più basse dei monti e nella valle del Valira e dei suoi affluenti minori. Il clima andorrano è caratterizzato da nevicate in inverno e fresco d'estate, le nevicate possono essere abbondanti in alta montagna e la neve può rimanere fino a maggio.

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

Gli andorrani costituiscono una minoranza all'interno del loro stesso Stato: solo il 38% ha la cittadinanza andorrana. Il secondo gruppo più grande di stranieri sono gli spagnoli (32%), con portoghesi (16%) e francesi (6%) che rappresentano gli altri gruppi principali. Il rimanente 8% appartiene ad altre nazionalità. Attualmente vivono 85.458 (2014) abitanti; la densità di popolazione è 164 ab./km².

Religione[modifica | modifica sorgente]

La religione predominante è il cattolicesimo.[6]

Cristianesimo[modifica | modifica sorgente]

Cattolicesimo[modifica | modifica sorgente]
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chiesa cattolica in Andorra.

Lingue[modifica | modifica sorgente]

L'unica lingua ufficiale è il catalano, anche se spagnolo, francese e portoghese sono parlati comunemente. Ad Andorra parlano catalano 57.395 persone e altre 4.618 lo capiscono, quindi 62.013 persone capiscono o parlano il catalano su 69.150 abitanti.

Suddivisioni storiche e amministrative[modifica | modifica sorgente]

0 Andorra parishes all.svg

Andorra è amministrativamente divisa in 7 unità principali definite parrocchie (parròquies, al singolare parròquia). Alcune di queste parrocchie (Ordino, La Massana e Sant Julià de Lòria) sono suddivise in quarts (quarti) mentre la parrocchia di Canillo è suddivisa in veïnats (vicinati). Ogni parrocchia è costituita da diversi villaggi. Sembra concreta la possibilità che Pas de la Casa, attualmente parte della parrocchia di Encamp, possa staccarsi da quest'ultima dando luogo a un'ottava parrocchia. E sono:

Città principali[modifica | modifica sorgente]

Istituzioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Politica di Andorra, Primi ministri di Andorra e Coprincipi di Andorra.

I due coprincipi di Andorra sono il vescovo della diocesi spagnola di La Seu d'Urgell, situata a sud del piccolo Stato, e il presidente della Repubblica francese. Questi rappresenta l'unico caso di capo di Stato che – sebbene in coabitazione – sia alla testa di un Paese confinante (per esempio il sovrano del Regno Unito è anche capo di Stato di diversi Paesi tra cui Australia, Canada e Nuova Zelanda, ma nessuno dei Paesi dei quali è a capo confina con il Regno Unito); inoltre Andorra è l'unico Paese del mondo, a parte San Marino, ad avere due capi di Stato.

Le cariche sono formali, in quanto i due coprincipi delegano i propri poteri (principalmente di veto) ai loro rappresentanti andorrani. È il primo ministro che, di fatto, esercita il potere ad Andorra, assieme al suo governo.

Gli attuali capi di Stato sono il vescovo d'Urgell Joan Enric Vives Sicília e il presidente francese Francois Hollande.

Casa de la Vall, sede del Parlamento di Andorra

Fino a poco tempo fa, il sistema politico di Andorra non prevedeva una chiara distinzione tra potere legislativo, esecutivo e giudiziario. La costituzione, ratificata e approvata nel 1993, stabilisce Andorra come una democrazia parlamentare che mantiene i coreggenti come capi di stato, ma il capo del governo possiede il potere esecutivo. I due coreggenti (il presidente della Repubblica francese e il vescovo della diocesi spagnola di Urgell) servono entrambi con poteri pari ma limitati, che non includono il diritto di veto sugli atti del governo. Essi vengono rappresentati ad Andorra da due delegati.

La frontiera con la Spagna: notare l'assenza di bandiere europee ma la presenza del cartello comunitario con le 12 stelle; alla frontiera con la Francia paradossalmente lo stesso cartello non è presente, mentre la bandiera andorrana, forse per motivi di spazio, è posta in territorio francese.

Il principale corpo legislativo di Andorra è il Consiglio Generale delle Valli, un parlamento monocamerale con 28 seggi. I membri vengono eletti con il voto popolare diretto, 14 da una singola costituente nazionale e 14 come rappresentanti di ciascuna delle 7 parrocchie, tutti con un mandato di sette anni. Il governo di Andorra è formato dal Consiglio Generale, che elegge un Capo del Governo (Cap de Govern), che a sua volta nomina i ministri del governo, il Consiglio Esecutivo (Govern). Andorra non ha esercito, e la difesa dello stato è affidata a Francia e Spagna.

Non è membro dell'Unione Europea, ma viene considerato per molte materie alla stregua: sulla frontiera con la Spagna appaiono cartelli europei con la scritta "Andorra", la moneta circolante è l'Euro e in molte materie economiche vigono i regolamenti europei. Andorra non ha aderito agli Accordi di Schengen e formalmente per entrare e uscire servirebbe un visto: in realtà per i membri dell'Unione Europea basta esibire un documento valido, anche una semplice carta d'identità. La ragione è molto semplice, l'immigrazione è veramente irrisoria e la mancanza di vie di comunicazioni principali come aeroporti o ferrovie rende inutile ogni controllo serio, affidato alle nazioni confinanti.


Economia[modifica | modifica sorgente]

Il rinomato centro termale Caldea spa nella cittadina di Escaldes-Engordany è famosa per le acque termali provenienti dal sottosuolo della parrocchia.

Il turismo è il pilastro principale della piccola ma fiorente economia di Andorra, e ammonta a circa l'80% del Prodotto interno lordo. Circa 9 milioni di turisti visitano la nazione ogni anno, attratti dal suo stato di porto franco e dalle sue località di villeggiatura estive e invernali. Il vantaggio di Andorra è stato recentemente eroso con l'apertura delle economie di Francia e Spagna al mercato unico europeo, che fornisce una più ampia disponibilità di beni a tariffe più basse. Nella fattispecie è bene tenere presente che un limite alle esportazioni è espresso nel valore di 525 € a persona (questo al 16/08/2008).

Il settore bancario, grazie allo status di paradiso fiscale di cui gode Andorra, contribuisce sostanzialmente all'economia. La produzione agricola è limitata - solo il 2% del terreno è arabile - la maggior parte del cibo è importato. La principale attività agricola è l'allevamento di pecore; la produzione manifatturiera consiste principalmente di sigarette, sigari e arredamento. Andorra non è un membro pieno dell'Unione europea, ma gode di una particolare relazione con essa: ad esempio viene trattato come un membro pieno per quanto riguarda il commercio di beni manifatturieri (nessun dazio) ma come un non membro per i prodotti agricoli.

Andorra non possiede una sua valuta, fino al 1999, ha usato quella dei suoi due vicini, ovvero il franco francese e la peseta spagnola, che sono state sostituite dall'euro. Alcune monete proprie, 1 dinar di 100 centims vennero coniate dopo il 1982, senza corso legale destinate al collezionismo.

Il sistema fiscale italiano, col Decreto Ministeriale 04/05/1999, ha inserito Andorra tra gli Stati o Territori aventi un regime fiscale privilegiato, nella cosiddetta Lista nera, ponendo quindi limitazioni fiscali ai rapporti economico commerciali che si intrattengono tra le aziende italiane e i soggetti ubicati in tale territorio.

Festività nazionali[modifica | modifica sorgente]

Data Nome Spiegazione
1º gennaio Capodanno
6 gennaio Epifania
14 marzo Dia de la Constitució Festa di adozione della costituzione (14 marzo 1993)
Pasqua
Lunedì dell'Angelo
1º maggio Festa dei lavoratori
Corpus Domini
15 agosto Ferragosto Assunzione di Maria
8 settembre Festa della Vergine di Meritxell Santa patrona del principato
1º novembre Ognissanti
8 dicembre Immacolata Concezione
24 dicembre Vigilia di Natale
25 dicembre Natale
26 dicembre Santo Stefano
31 dicembre Vigilia di Capodanno

Sport[modifica | modifica sorgente]

L'Andorra organizza un campionato di calcio.
È possibile praticare lo sci a Vallnord, a Grandvalira e a Naturlandia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The World Factbook, Central Intelligence Agency, p. Andorra. URL consultato il 15 aprile 2014.
  2. ^ (EN) Population growth rate in CIA World Factbook. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  3. ^ L'euro è stato adottato unilateralmente, anche se Andorra non fa ancora parte dell'eurozona (prima dell'euro erano in vigore il franco francese e la peseta spagnola).
  4. ^ a b c The World Factbook Stima della CIA 2012.
  5. ^ Tasso di fertilità nel 2010. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  6. ^ The World Factbook, Central Intelligence Agency, p. Andorra. URL consultato il 15 aprile 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Stati per indice di sviluppo umano Successore ONU.gif
Cipro 32º posto Brunei
Andorra Portale Andorra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Andorra