Prima notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Pirandello

Prima notte è una novella scritta da Luigi Pirandello facente parte della raccolta Novelle per un anno, pubblicata nel 1922.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Marastella, rimasta orfana di padre, è costretta a sposarsi, per motivi economici, con un uomo più vecchio di lei che non ama: Don Lisi Chirico. Anche quest'uomo era infelice e costretto a sposarsi poiché aveva da poco perso la moglie e soffriva molto per questo. Lo stesso era successo alla ragazza, infatti durante a un naufragio aveva perso il padre e anche l'uomo da lei amato. Dopo una triste cerimonia nuziale piena di lacrime i due coniugi si trasferiscono a casa dello sposo e si ritrovano a piangere sulle tombe delle persone amate. Questa novella è dominata dal tema della sofferenza e si svolge durante l’arco di una giornata.

Analisi[modifica | modifica sorgente]

Questa novella è caratterizzata dal tema della sofferenza. Nella novella la fabula e l'intreccio non coincidono, infatti all'inizio della novella è presente un flashback, durante il quale Marastella ricorda l'incidente che ha causato la morte del padre. Come nella maggior parte delle novelle di Luigi Pirandello in questo racconto appaiono aspetti della società piccola borghese della Sicilia del '900.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

La protagonista è Marastella, una ragazza fragile e sensibile, costretta dalla madre a sposarsi per motivi economici. La figura dell'antagonista si può ritrovare in Mamm'Antò, la madre di Marastella: pur non essendo propriamente personaggio malvagio, si pone antiteticamente alla figlia costringendola a sposare un uomo che non ama. Don Lisi Chirico, lo sposo di Marastella, è un brav' uomo: vedovo da poco, è anche il premuroso custode del cimitero. Un personaggio secondario è Nela, la sorella di Don Lisi Chirico, una donna schietta col vizio di intromettersi negli affari altrui.

Narratore[modifica | modifica sorgente]

Il narratore è esterno e onnisciente usa molto spesso il discorso indiretto.

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura