Prima battaglia di Char'kov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prima battaglia di Char'kov
La fanteria tedesca, assistita dai veicoli blindati, combatte contro i sovietici tra le strade della città di Char'kov
La fanteria tedesca, assistita dai veicoli blindati, combatte contro i sovietici tra le strade della città di Char'kov
Data 20 - 24 ottobre 1941
Luogo Char'kov, Unione sovietica
Esito I tedeschi conquistano la città mettendo i sovietici in ritirata
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
2 divisioni
1 Sturmgeschütz-Abteilung
10.000-30.000 uomini
12 Stug III
1 divisione
Perdite
Sconosciute
Sconosciute
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La Prima battaglia di Char'kov[1], denominata così da Wilhelm Keitel, venne combattuta nell'ottobre del 1941 sul fronte orientale della seconda guerra mondiale durante la fase finale dell'Operazione Barbarossa tra le forze del fronte sudoccidentale dell'Armata Rossa e la 6ª Armata del gruppo d'armate sud della Wehrmacht. La 38ª Armata dei sovietici ricevette l'ordine di difendere la città, mentre le fabbriche presenti venivano smantellate e ricollocate più a est. La 6ª Armata della Wehrmacht deve conquistare Char'kov, cercando di colmare il divario tra la 4ª Armata corazzata e la 17ª. Il 20 ottobre i tedeschi si trovano nella parte occidentale della città e il 24 dello stesso mese la 76ª Divisione di Fanteria riesce a prendere la città mettendo in fuga i sovietici. Quel giorno però, la maggior parte delle fabbriche industriali della città era stata smantellata o resa inutilizzabile da parte dell'esercito sovietico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Char'kov (IPA: xaːrkof ascolta[?·info]) oggi Charkiv in Ucraina

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]