Preti della misericordia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jean-Baptiste Rauzan, fondatore della congregazione

I Preti della Misericordia (in latino Congregatio Presbyterorum a Misericordia) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione clericale pospongono al loro nome la sigla C.P.M.[1]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

La congregazione nacque in Francia nel 1808: per rievangelizzare le zone rurali, abbandonate dal clero durante il periodo rivoluzionario, l'arcivescovo di Lione Joseph Fesch (1763-1839) diede incarico ai sacerdoti Jean-Baptiste Rauzan (1757-1847), di Bordeaux, e Charles de Forbin-Janson (1785-1844), futuro vescovo di Nancy, di organizzare delle comunità di religiosi per la predicazione delle missioni popolari e dei ritiri spirituali.[2]

I sacerdoti della compagnia vennero dispersi da Napoleone Bonaparte come reazione alla scomunica comminatagli da papa Pio VII, vennero riorganizzati a Parigi nel 1814 e nuovamente soppressi dopo i moti del 1830. La congregazione, risorta nel 1833, e le sue costituzioni vennero approvate da papa Gregorio XVI con decreto del 18 febbraio 1834.[2]

Nel 1839 padre Rauzan, dietro richiesta dell'arcivescovo di New York John Joseph Hughes, inviò dei sacerdoti anche negli Stati Uniti d'America, dove i Preti della Misericordia diedero un contributo notevole allo sviluppo della Chiesa locale (soprattutto negli stati di New York, del New Jersey, della Pennsylvania e in Florida); a causa delle nuove leggi della III Repubblica sulle associazioni (1901), che colpirono anche le congregazioni religiose, e delle leggi del governo di Émile Combes che sancirono rigorosamente la separazione tra Chiesa e Stato, i Preti della Misericordia abbandonarono la Francia per stabilirsi nel Nuovo Continente.[2]

Nel 1956 la congregazione venne riformata dalla Santa Sede.[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma della congregazione

I sacerdoti della congregazione si dedicano prevalentemente alla predicazione delle missioni popolari nelle zone rurali e periferiche.[1]

Sono presenti solo negli Stati Uniti;[3] la sede generalizia è ad Auburn (Kentucky).[1]

Al 31 gennaio 2005, l'istituto contava 4 case e 36 religiosi, 28 dei quali sacerdoti.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Ann. Pont. 2007, p. 1474.
  2. ^ a b c d DIP, vol. VII (1983), coll. 791-793, voce a cura di G. Rocca.
  3. ^ Abaut the congregation. URL consultato il 19-7-2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo