Presidente dell'Angola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angola

Questa voce è parte della serie:
Politica dell'Angola



Altri stati · Atlante

In Angola il presidente è sia capo di stato sia capo del governo. Pur nominando infatti il primo ministro, il potere esecutivo è nelle mani del presidente.

Questa caratteristica del ruolo del presidente risale al momento dell'indipendenza del paese dal Portogallo, ai tempi Agostinho Neto ricoprì la carica quando il movimento marxista MPLA ottenne il controllo del paese dai portoghesi. Alla morte di Neto, nel 1979, entrò in carica José Eduardo dos Santos.

Sotto la guida di Dos Santos il paese divenne una democrazia multipartitica, le elezioni più recenti, 1992, videro la rielezioni di Dos Santos con il 49% dei voti. L'oppositore di Dos Santos, Jonas Savimbi dell'UNITA affermò che le elezioni furono viziate da brogli.

Le prossime elezioni avranno luogo nel 2006.

Presidenti dell'Angola (dal 1975 a oggi)[modifica | modifica wikitesto]

1. Agostinho Neto 11 novembre 1975 10 settembre 1979
2. José Eduardo dos Santos 10 settembre 1979 in carica