Prese del pro-wrestling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Prese del pro wrestling)
Avvertenza
Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia non dà garanzia di validità dei contenuti: leggi le avvertenze.

Le prese del wrestling professionistico includono un numero di azioni e controlli utilizzati dagli esecutori per immobilizzare i loro avversari o per giungere ad una sottomissione. Questo articolo copre le varie immobilizzazioni, stiramenti, manipolazioni e costrizioni utilizzate nel ring. Le mosse sono elencate in categorie generiche quando possibile.

Molto spesso queste prese non vengono applicate nei punti in cui l'avversario può rischiare un infortunio, proprio per evitare possibili danni. Lo stesso dicasi per le prese di soffocamento, mai applicate nei punti in cui possono far realmente soffocare l'avversario. Un'eccezione avviene nello shootfighting, dove queste prese molto rischiose vengono regolarmente utilizzate per finire gli incontri.

Sottomissioni alla testa, collo e mento[modifica | modifica sorgente]

Crossface[modifica | modifica sorgente]

Chris Benoit mentre applica la Crippler Crossface su MVP

Arm trap Crossface[modifica | modifica sorgente]

L'Arm trap Crossface viene eseguita afferrando con entrambe le braccia l'avversario, spingendolo al tappeto; si "incastra" un braccio dell'avversario tra le proprie gambe, assicurandosi che non possa scappare. L'esecutore si siede sull'avversario (o immediatamente accanto ad esso) steso a terra prono; infine con gli avambracci forma una croce sul viso dell'avversario (da qui il nome Crossface) per poi tirare all'indietro con forza. La pressione è concentrata sul braccio, sul collo e sulla schiena dell'avversario.

È nota per essere stata la mossa finale di Chris Benoit, che l'ha rinominata Crippler Crossface, nonostante sia stata inventata da Dean Malenko. Il canadese ha migliorato sempre più la mossa, che è divenuta nel tempo una delle più potenti mosse di sottomissione secondo la kayfabe.

A SummerSlam 2005 il match tra Benoit ed Orlando Jordan valido per il WWE United States Championship detenuto da quest'ultimo durò solo 21,5 secondi, grazie all'immediata esecuzione della Crippler Crossface da parte di Benoit.

Dopo la scomparsa di Benoit avvenuta nel 2007, la mossa è stata utilizzata anche da Triple H, Shawn Michaels, John Cena, Damien Sandow e Bobby Roode.

Omoplata Crossface[modifica | modifica sorgente]

Altra versione della Crossface, utilizzata da Daniel Bryan col nome di Yes! Lock. Il fine è sempre quello di soffocare l'avversario per mezzo degli avambracci a croce sul suo viso, solo che il braccio viene sì incastrato tra le gambe, però si aumenta la pressione utilizzando il fianco corrispondente.

Cobra Clutch[modifica | modifica sorgente]

Mossa resa celebre dall'Hall of Famer Sgt. Slaughter, consiste nel prendere di spalle l'avversario prendendogli un braccio che poi gli verrà piegato intorno al collo con l'esecutore che, a sua volta, effettuerà una presa al collo per infierire maggiormente. È utilizzata da Big Show che spesso la trasforma in un Backbreaker o da Ted DiBiase jr. che la trasforma in una mat slam.

Camel Clutch[modifica | modifica sorgente]

Manovra resa celebre negli anni settanta da The Original Sheik che poi la tramandò a suo nipote Sabu.

Molto utilizzata anche dall'ex campione WWE nonché Hall of Famer The Iron Sheik negli anni anni ottanta, è una sottomissione dove l'avversario, a terra rivolto a pancia in giù, subisce una torsione innaturale della schiena e del collo con le proprie braccia poste sulle cosce dell'esecutore che, nel frattempo, si "siede" sulla schiena del rivale.

Il wrestler della Total Nonstop Action Scott Steiner ne esegue una variante dove, invece di sedersi sopra la schiena dall'avversario, la esegue stando in piedi con le gambe leggermente piegate. Questa variante viene denominata Steiner Recliner.

Un altro utilizzatore della Camel Clutch è il wrestler della WWE Big Show, che la chiama Colossal Clutch e con la differenza di mettere un ginocchio sulla nuca dell'avversario durante l'esecuzione.
Questa mossa viene anche utilizzata dalla diva Natalya e dalla superstar Jinder Mahal, che la chiama Sands Of Time.

Facelock[modifica | modifica sorgente]

Ci sono 2 tipi di Facelock:

Manovra utilizzata spesso al tappeto dove l'esecutore, posto dinanzi all'avversario, chiude la testa dell'avversario stesso nelle proprie braccia.

Inverted Facelock[modifica | modifica sorgente]

Con quest'altra variante, l'avversario è in piedi di spalle all'esecutore che gli avvolge un braccio intorno al collo, curvandogli, così, la schiena e subendo, inoltre, una pressione al collo.

Questa manovra prende anche il nome di Dragon Sleeper dal soprannome del suo inventore, Tatsumi "The Dragon" Fujinami, e in WWE veniva spesso usata da Undertaker.

Chris Masters mentre applica la Masterlock (Full Nelson) su Renè Dupree

Full Nelson[modifica | modifica sorgente]

L'esecutore di questa mossa di sottomissione afferra il proprio avversario da dietro facendo passare le proprie braccia sotto le ascelle dell'avversario per poi incrociare le mani dietro la nuca dello stesso. Da questa posizione applica una dolorosa pressione sul collo dell'avversario. Esistono anche diversi tipi di suplex e proiezioni che iniziano da questa posizione.

Questa sottomissione viene utilizzata come mossa finale dal wrestler statunitense Chris Masters (che la chiama "Masterlock").

Gogoplata[modifica | modifica sorgente]

L'esecutore, sdraiato supino, mette una propria gamba (generalmente all'altezza della tibia) contro il collo dell'avversario e la blocca afferrando il proprio piede; l'avversario subisce una forte pressione contro il collo o il mento. Utilizzata da The Undertaker con il nome di Hell's Gate (la Porta dell'Inferno) o Devil's Triangle Choke dal gennaio 2008, ma nell'aprile dello stesso anno il suo utilizzo è stato vietato dall'allora general manager di SmackDown Vickie Guerrero perché giudicata troppo pericolosa; il "becchino" ha però ricominciato a utilizzarla da fine 2008. Prima del PPV WWE Hell in a Cell, Undertaker ha "convinto" Theodore Long a togliere il "Ban" applicato alla mossa. Di solito esegue questa mossa all'improvviso.

Headlock[modifica | modifica sorgente]

Normalissima presa di sottomissione, molto frequente e utilizzata, in genere, all'inizio di un incontro. La Headlock può essere definita anche come una mossa "basilare" che consiste nell'avvolgere il collo del proprio avversario sotto il braccio di colui che la esegue.

Nell'ottica della kayfabe, tale manovra fa pressione sul collo impedendo il regolare flusso sanguigno al cervello.

Mandible Claw[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mandible Claw.

La Mandible Claw è una manovra di sottomissione che consiste nell'infilare nella bocca all'avversario il proprio dito medio e l'anulare, facendole scivolare sotto la lingua e premendo sul tessuto soffice che si trova sul fondo della bocca. Attraverso l'uso del pollice, posto sotto la mandibola, il wrestler esegue una forte pressione verso l'alto, bilanciando la pressione verso il basso esercitata dal medio e dall'anulare.

La mossa è utilizzata come finisher da Mick Foley nei panni di Mankind che però per eseguire la mossa usava un calzino chiamato Mr socko che Mick Foley nascondeva nelle mutande. successivamente sostenne in un'intervista televisiva che la sensazione di dolore che nasce dalla forte pressione sui nervi posti sotto la lingua è così intensa da inibire la vista e, se applicata a lungo, può causare lo svenimento all'avversario.

Sleeper Hold[modifica | modifica sorgente]

La Sleeper Hold è una delle tecniche di sottomissione più comuni nel wrestling.

La traduzione in italiano è "presa soporifera" proprio perché mira a far "addormentare" l'avversario.

Tale manovra si esegue ponendosi alle spalle dell'avversario: con un braccio gli si stringe il collo e con la mano dello stesso braccio l'esecutore afferra l'altro suo braccio che chiude la presa. La presa, a differenza di quanto si possa pensare, non agisce per soffocamento ma agisce bloccando l'afflusso di sangue al cervello provocando uno svenimento. Samoa Joe la completa chiudendo le gambe attorno allo stomaco dell'avversario, bloccandolo e la chiama Coquina Clutch.

Tra gli utilizzatori di questa manovra figura Triple H; in passato era utilizzata come finisher da "Rowdy" Roddy Piper e attualmente è utilizzata come finisher da Dolph Ziggler, che spesso chiude anche la gambe attorno allo stomaco dell'avversario.

Stepover Toe Hold Facelock/Sleeper[modifica | modifica sorgente]

Abbreviata in STF (O STS), è la mossa di sottomissione risolutiva di John Cena,il quale all'inizio la chiamava STFU (che stava per Shut The Fuck Up). Si esegue bloccando una delle gambe dell'avversario con le proprie (Toe Hold, "presa alle gambe") e si completa la mossa avvolgendo entrambe le braccia al mento di colui che la subisce (Facelock, "Lucchetto alla testa"). Esistono molte varianti, tra cui la Regal Stretch (William Regal) o la Inverted STF (AJ Styles). Mossa usata anche da Eddie Guerrero col nome di STF e da Irwin R. Shyster, che la chiamava The Penalty (in concordanza con la sua gimmick di esattore del fisco).

Triangle Choke[modifica | modifica sorgente]

Constiste nell'intrappolare la testa e un braccio dell'avversario tra le proprie gambe impedendogli così una regolare respirazione; le gambe dell'attaccante formano una sorta di triangolo, da cui il nome della presa. Comunemente usata nelle federazioni giapponesi e nel mondo della arti marziali miste. È conosciuta nel judo come "Sankaku jime". Usata da Undertaker che li ha dato il nome di Hell's Gate .

Guillotine Choke[modifica | modifica sorgente]

Mossa utilizzata dal wrestler Daniel Bryan dal 2011,a volte sotto il nome di Dragon Lock,consiste nel prendere la testa dell'avversario sotto il proprio braccio, come per una DDT, agganciarsi alla sua vita con le gambe e stringere le braccia, per provocare una forte pressione al collo e al cranio dell'avversario.

Fish Hook[modifica | modifica sorgente]

Il wrestler infila le dita in bocca dell'avversario e comincia ad applicare pressione come se chi subisce la mossa fosse stato agganciato da un amo da pesca. Tale tecnica comunque è considerata scorretta ed è vietata negli incontri.

Hammerlock[modifica | modifica sorgente]

La presa consiste nel girare il braccio dell'avversario attorno se stesso e poi piegarlo per portare l'avambraccio dietro la schiena, causando una torsione innaturale del tricipite e dell'articolazione della spalla. Questa presa è molto comune e quasi tutti i lottatori la usano, specie per iniziare gli incontri dopo i primi clinch, è tipicamente usata come tecnica di controllo, per essere usata come tecnica di sottomissione (quindi con lo scopo di far cedere l'avversario) deve essere eseguita da terra ma nel wrestling moderno questa versione della tecnica è molto poco utilizzata.

Armbar[modifica | modifica sorgente]

Con le spalle del lottatore che subisce la mossa a terra quello che la esegue esercita moltissima pressione al gomito del rivale spingendo in direzioni opposte con l'aiuto del ginocchio l'avambraccio e il bicipite. Anche questa è una tecnica molto comune e può essere utilizzata in seguito a una mossa che agisce alle braccia come l'Hiptoss o la Arm Drag.

Cross Armbreaker[modifica | modifica sorgente]

Variante dell'Armbar, dove l'utilizzatore compie un giro di 360°gradi prima di prendere l'avversario in una presa al braccio da terra. Viene utilizzata come mossa finale dal wrestler WWE Alberto del Rio.

Kimura Lock[modifica | modifica sorgente]

Presa di sottomissione usata molto nelle MMA e portata nella WWE dal wrestler Brock Lesnar reduce dall'esperienza nella compagnia dell'UFC. Consiste nell'afferrare il braccio dell'avversario col proprio braccio sinistro (se la si applica all'arto destro della vittima) facendolo passare per sopra la spalla della dell'avversario mantenere il proprio polso destro e con la stessa mano afferrare il polso dell'avversario esercitando pressione. Con questa mossa Brock Lesnar ha rotto il braccio a Triple H e Shawn Michaels (Kayfabe).

Surfboard[modifica | modifica sorgente]

Si esegue mettendo un piede sulla schiena di colui che subisce la mossa, tirandogli indietro le braccia, quasi come a cavalcare appunto una tavola da Surf. Oltre che ad agire alla spina dorsale con il piede il portare le spalle verso le braccia provoca dolore ai muscoli superiori del braccio. La tecnica veniva usata molto in ECW da Rob Van Dam.

Triangle Hold[modifica | modifica sorgente]

Variante della Armbar che porta colui che esegue la mossa ad appoggiare le spalle al tappeto, e con l'aiuto delle gambe, a creare un triangolo con il braccio tirato verso di se, appoggiando le gambe stesse sul collo del rivale che si trova a terra. È una manovra molto statica che viene utilizzata spesso da Ric Flair.

Arm Triangle Choke[modifica | modifica sorgente]

L'esecutore stringe la testa e un braccio dell'avversario, posizionato per terra, facendogli subire una forte pressione. Utilizzata dal wrestler WWE CM Punk, con il nome di Anaconda Vise.

Sottomissioni alla schiena e alle costole[modifica | modifica sorgente]

Bearhug[modifica | modifica sorgente]

Chris Masters applica una Bearhug a Shawn Michaels.

Letteralmente denominata "abbraccio dell'orso", si esegue in questo modo: l'esecutore si posiziona di fronte al suo avversario e lo afferra con entrambe le braccia intorno al torso. Quindi applica una pressione, cercando di stritolare l'avversario. Solitamente l'avversario viene sollevato dal suolo. È spesso utilizzata da Mark Henry e Kane.

Reverse Bearhug[modifica | modifica sorgente]

Mossa identica alla Bear Hug classica con la differenza che in questo caso l'esecutore afferra l'avversario da dietro. Usata anche in questi casi da Mark Henry.

Abdominal Stretch[modifica | modifica sorgente]

Mossa che consiste nel mettersi dietro all'avversario e afferrargli un braccio, bloccargli l'altro usando la gamba e infine esercitare una pressione sugli addominali, tale mossa ha reso famoso il più grande wrestler di tutti i tempi Hulk Hogan. Resa famosa dalla leggenda giapponese Antonio Inoki che la utilizzava come finisher.

Boston Crab[modifica | modifica sorgente]

L'esecutore si pone in piedi, mentre l'avversario è con la schiena a terra; l'esecutore afferra entrambe le gambe dell'avversario, bloccandole tra le braccia ed il busto. A questo punto costringe l'avversario ad eseguire una rotazione che termina quando questi poggia a terra con il busto; quindi l'esecutore, che durante la manovra ha scavalcato con una gamba l'avversario, si lascia andare all'indietro tirando le gambe di questi. Resa celebre da Rick Martel, oggi è utilizzata come finisher da Chris Jericho che l'ha rinominata Walls of Jericho in onore dell'omonimo album del gruppo metal tedesco Helloween. Tra le divas era usata da Kelly Kelly.

Cloverleaf[modifica | modifica sorgente]

Anche conosciuta come Texas Cloverleaf, questa mossa è un ibrido tra un "Figure Four Leg Lock" e un "Boston Crab", ma può anche essere considerata una specie di Sharpshooter, con la differenza che l'esecutore invece di mettere una gamba tra quelle dell'avversario, ci mette un braccio e unisce le proprie mani per chiudere la presa.
E' principalmente nota per essere la mossa finale di Dean Malenko. Venne usata anche da Stone Cold Steve Austin nei suoi primi tempi in WWE e anche in versione modificata da Charlie Haas con il nome di Haas of Pain e da Eddie Guerrero sotto il nome di Lasso From El Paso. In tempi recenti, veniva usata come mossa caratteristica e a volte come finisher (soprattutto quando, per motivi di storyline, la sua mossa finale, il Brogue Kick, era stato vietato) da Sheamus.

Single Leg Boston Crab[modifica | modifica sorgente]

Identica alla classica Boston Crab solo che viene applicata ad una sola gamba. Era la finisher di Lance Storm che per questa mossa aveva inventato il nome di Maple Leaf, a ricordare le sue origini canadesi. A volte è usata anche da Chavo Guerrero jr. e Batista.

Rope Hung Boston Crab[modifica | modifica sorgente]

Meglio conosciuta in WWE come Tarantula, grazie al nome dato alla manovra da parte di Yoshihiro Tajiri. È una sottomissione devastante: uncinando alle corde il rivale con l'aiuto delle gambe, l'esecutore afferra le gambe dell'avversario e creando una specie di cerchio le tira indietro come fosse in una semplice Boston Crab. Essendo attraverso l'attaccamento alle corde la pressione esercitata anche alle spalle la mossa risulta distruttiva e molto difficile da ribaltare. Le regole dei normali match WWE però non consentono di eseguirla per un periodo più lungo di 5 secondi, poiché in caso di contatto con le corde da parte di qualunque parte del corpo anche solo di uno dei due lottatori colui che esegue la sottomissione è costretto a interromperla, pena la squalifica.

Argentine Backbreaker Rack[modifica | modifica sorgente]

Conosciuta meglio come Torture Rack o Human Torture Rack. L'esecutore afferra una gamba, un braccio e la testa dell'avversario (posizione Argentine), per poi tirarli verso di se, provocando forte pressione alla schiena e al collo. Mossa usata in WWE da Chuck Palumbo nel 2005 e da Ezekiel Jackson dal 2011. Viene utilizzata come finisher anche dal wrestler della TNA Gunner, che la chiama Gunner's Rack.

Sottomissioni alle gambe[modifica | modifica sorgente]

Ankle Lock[modifica | modifica sorgente]

L'Ankle Lock è una presa di sottomissione che consiste nell'afferrare la caviglia dell'avversario e, ruotando il piede verso l'esterno, mantenerla bloccata in una posizione innaturale e dolorosa. Questo tipo di torsione si ripercuote oltre che sulla caviglia sull'articolazione del ginocchio. In alcuni casi, per rendere più efficace la mossa, l'esecutore si sdraia a terra immobilizzando con le proprie gambe l'avversario, impedendogli qualsiasi movimento.

Questo tipo di tecnica è usato prevalentemente nel wrestling, in quanto vietata nel Judo e molto poco usata nel Ju jitsu brasiliano.

A volte con il termine Ankle lock ci si riferisce a qualunque presa che agisca sulla caviglia ma, nel wrestling, il termine dovrebbe essere usato solo per le tecniche di torsione e non per quelle di compressione dei tendini o iperestenzione dell'articolazione della caviglia.

L'ankle lock viene utilizzata come mossa finale dai wrestler Kurt Angle, Jack Swagger (che recentemente l'ha iniziata a chiamare Patriot Lock), Ken Shamrock e Koji Kanemoto.
C'è una variante di questa mossa la double ankle lock in cui il lottatore si sdraia a terra esercitando tramite le gambe la presa anche al piede libero dell'avversario.

Figure Four Leglock[modifica | modifica sorgente]

Il wrestler che utilizza la presa è in piedi davanti all'avversario sdraiato di schiena a terra; prende una delle gambe di quest'ultimo, effettua una rotazione intorno a questa, mantenendo la presa alla caviglia ottenuta; afferra la seconda gamba e la incrocia con la prima, gettandosi a terra, applicando pressione sulle gambe dell'avversario (le quali in questa posizione assumono la forma di un "4") con le proprie.

Questa presa è diventata famosa come finisher di Greg "The Hammer" Valentine, "El Matador" Tito Santana e dei "Nature Boys" Buddy Rogers e Ric Flair, e dal 2013 è usata anche da The Miz come tributo a quest'ultimo.

Una versione modificata detta Inverted figure-4 è utilizzata da Shawn Michaels.

Sharpshooter[modifica | modifica sorgente]

La Sharpshooter, conosciuta in principio come Scorpion Deathlock, è una mossa di sottomissione tra le più note. La presa prevede che l'avversario sia sdraiato a terra, supino. L'esecutore, in piedi, afferra le gambe dell'avversario; con una delle proprie gambe attraversa quelle dell'avversario, in modo che questa si accanto al bacino dell'avversario. A questo punto l'esecutore incrocia le gambe dell'avversario all'altezza della propria pancia attorno alla gamba precedentemente spostata. Mantenendo la presa, l'esecutore si gira, costringendo anche l'avversario a girarsi; a questo punto il wrestler si china all'indietro, facendo pressione sulle gambe e sulla parte bassa della schiena dell'avversario.

È conosciuta con molti altri nomi, come reverse figure four, cloverleaf leg-lace crab, grapevine boston crab e grapevine crab. Fa parte del parco mosse di diversi wrestler, come Bret Hart (il quale l'ha resa celebre come Sharpshooter), Natalya, David Hart Smith, Tyson Kidd, Sting (che la chiama Scorpion Deathlock), Petey Williams, Chris Benoit e The Rock.

Edgecator[modifica | modifica sorgente]

La posizione di partenza è perfettamente uguale a quella della Sharpshooter, ma durante l'esecuzione l'esecutore resta con il corpo girato dalla stessa parte ed esercita la sottomissione soprattutto sulla parte inferiore delle gambe del rivale, premendole contro il proprio ginocchio. La mossa è stata chiamata così dal suo inventore, il wrestler canadese Edge.

Over the shoulder Single Leg Boston Crab[modifica | modifica sorgente]

È la mossa di sottomissione resa famosa da Brock Lesnar in WWE con il nome di Brock Lock. La mossa consiste nel prendere con due mani la gamba dell'avversario e nel mettere, appunto, la gamba dietro la testa, in modo da fare uno spezza gamba con la testa. Questa mossa era usata raramente dal The Next Big Thing, che la utilizzava solo e spesso per i wrestler che raggiungevano i 100 kg. Il nome tecnico della mossa è Over the shoulder Single Leg Boston Crab, che significa Boston Crab ad una gamba sulle spalle.
La stessa mossa è stata usata a Judgment Day 2007 da MVP, e a Raw il 13/09/10 da Alex Riley.

Deathlock[modifica | modifica sorgente]

Gioco a incastro con le gambe: colui che esegue la mossa porta a incastrare il piede del rivale al proprio ginocchio facendo compiere al ginocchio dell'avversario, steso per terra supino, una torsione innaturale. Una volta fatto ciò si butta all'indietro e torce ancora di più il ginocchio dell'avversario. La mossa è molto usata nel Puroresu e infatti a renderla celebre negli USA sono stati lottatori quali Jushin Lyger e il già citato Yoshihiro Tajiri. La mossa non è più all'ordine del giorno in WWE, anche se lottatori come Triple H (soprattutto nei suoi periodi da heel) o William Regal in passato includevano nel loro moveset la manovra.

Bridging Deathlock[modifica | modifica sorgente]

Dalla posizione finale della DeathLock il lottatore che esegue la mossa afferra la testa del rivale spingendola verso l'alto.

Leg lock[modifica | modifica sorgente]

L'esecutore della mossa prende una delle gambe della vittima e la incastra tra le sue, causando una forte pressione nella parte interessata

Liontamer[modifica | modifica sorgente]

La posizione di partenza è uguale a quella della boston crab, con la differenza che in questa versione della mossa l'esecutore non scavalca con la propria gamba l'avversario bensì mentre sta per girare la vittima gli appoggia il ginocchio sulla nuca in modo da esercitare una maggiore pressione sulla schiena e contrariamente alla boston crab anche al collo. Questa mossa è utilizzata solamente dalla 'superstar' WWE Chris Jericho il quale ha portato con questa mossa alla resa wrestler come Daniel Bryan e Kofi Kingston rispettivamente a NXT e ad Elimination Chamber 2012

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling