Premio Pacem in Terris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Premio Pacem in Terris è un premio della pace assegnato dalla Chiesa cattolica dal 1964, in onore dell'enciclica "Pacem in Terris del 1963 scritta da Papa Giovanni XXIII. Viene assegnato "per onorare una persona che si distingue nella pace e nella giustizia, non solamente nel proprio paese ma nel mondo."[1]

Il premio cominciò ad essere consegnato nel 1963 dal Consiglio Interraziale Cattolico di Davenport[2] della Diocesi di Davenport nello stato dell'Iowa. Dal 1976, il premio venne presentato ogni anno dalla Coalizione Pacem in Terris delle Quad Cities . Nel 2010, i promotori del premio furono la Diocesi di Davenport, St. Ambrose University, Augustana College, Churches United of the Quad-Cities, Pax Christi, The Catholic Messenger, the Congregation of the Humility of Mary, the Sisters of St. Benedict, the Muslim Community of the Quad Cities, and the Sisters of St. Francis.[3]

Sei riceventi[4] hanno anche ricevuto il Premio Nobel per la Pace.

Vincitori del premio[modifica | modifica sorgente]

Le persone qui sotto riportante hanno ricevuto il premio:[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Pacem In Terris (Peace On Earth) Award Recipients, Diocese of Davenport. URL consultato il 1 giugno 2011.
  2. ^ Pacem In Terris, Diocese of Davenport. URL consultato il 1º giugno 2011.
  3. ^ Template:Cite newspaper
  4. ^ Martin Luther King, Jr., Madre Teresa, Archbishop Desmond Tutu, Mairead Corrigan Maguire, Adolfo Pérez Esquivel, e Lech Wałęsa
  5. ^ The Odebrecht Foundation and Archbishop Hannan are not listed on the Diocese of Davenport's webpage that lists the awardees. Pacem In Terris (Peace On Earth) Award Recipients, Diocese of Davenport. URL consultato il 7 agosto 2011.