Prazosina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Prazosina
Prazosin Structure V.1.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C19H21N5O4
Numero CAS [19216-56-9]
Codice ATC C02CA01
DrugBank APRD00020
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante

attenzione

Frasi H 302 - 315 - 319 - 335 - 361
Consigli P 261 - 281 - 305+351+338 [1]

La prazosina è un principio attivo, un alfabloccante selettivo utilizzato per la ritenzione urinaria. Non è commercializzato in Italia.

Controindicazioni[modifica | modifica sorgente]

Da evitare in caso di ipotensione ortostatica e storia pregressa di sincope.

Dosaggi[modifica | modifica sorgente]

  • 500 ug 2 volte al giorno.

Effetti indesiderati[modifica | modifica sorgente]

Fra gli effetti collaterali più frequenti si riscontrano sonnolenza, astenia, depressione, alopecia, cefalea, rinite, dispnea, allucinazioni, riduzione della libido.

Alla prima dose somministrata la persona può collassare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 22.02.2013, riferita al cloridrato

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • British National Formulary, Guida all'uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, Agenzia Italiana del Farmaco, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina