Pralungo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pralungo
comune
Pralungo – Stemma Pralungo – Bandiera
Il complesso di Santa Maria della Pace
Il complesso di Santa Maria della Pace
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Biella-Stemma.png Biella
Amministrazione
Sindaco Raffaella Molino (lista civica Progresso e Trasparenza) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°30′00″N 8°10′00″E / 45.5°N 8.166667°E45.5; 8.166667 (Pralungo)Coordinate: 45°30′00″N 8°10′00″E / 45.5°N 8.166667°E45.5; 8.166667 (Pralungo)
Altitudine 554 m s.l.m.
Superficie 7,25 km²
Abitanti 2 684[1] (31-12-2010)
Densità 370,21 ab./km²
Frazioni Sant'Eurosia, Valle
Comuni confinanti Biella, Sagliano Micca, Tollegno
Altre informazioni
Cod. postale 13899
Prefisso 015
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 096049
Cod. catastale G980
Targa BI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 025 GG[2]
Nome abitanti pralunghesi
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pralungo
Sito istituzionale

Pralungo (Pralongh in piemontese) è un comune italiano di 2.690 abitanti della provincia di Biella, in Piemonte.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del paese fa riferimento alla tradizionale utilizzazione della zona, caratterizzata da ampi prati stabili.[3]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

La falce presente nello stemma comunale fu sostituita in epoca fascista da una stella con fascio littorio; nel secondo dopoguerra venne ripristinato lo stemma originario.[3]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il centro comunale è situato sul crinale che divide la valle dell'Oropa dalla valle del Cervo. La frazione Sant'Eurosia è situata più a monte rispetto al capoluogo, a ridosso del Monte Cucco.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio che oggi costituisce il comune di Pralungo fu fino al 1623 un possedimento del comune di Tollegno principalmente utilizzato come alpeggio. Dopo aver ottenuto l'autonomia comunale Pralungo fu infeudato Orazio Piovana. La famiglia Piovana manterrà il feudo fino al 1814, anno in cui esso passò al conte Ignazio Thaon di Revel. [3]

Edifici di pregio[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli edifici religiosi si possono ricordare la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria della Pace e la Chiesa della Trinità.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Maurizio Benna lista civica Sindaco
2009 2014 Maurizio Benna lista civica Dialogo rispetto solidarietà Sindaco II mandato
2014 in carica Raffaella Molino lista civica Progresso e Trasparenza[6] Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Pralungo fece parte a cominciare dal 1973 della Comunità montana Bassa Valle Cervo.[7] Tale comunità montana fu in seguito accorpata dalla Regione Piemonte con la Comunità montana Alta Valle Cervo, andando a formare la Comunità Montana Valle Cervo[8], che ha sede a Andorno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ a b c Comuni della Provincia di Biella, AA.VV, Nerosubianco edizioni, Cuneo 2005
  4. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Comune di Pralungo, La Repubblica; risultati on-line su www.repubblica.it (consultato nel giugno 2014)
  7. ^ Anna e Giovanni Valz Blin, La valle del Cervo, Pollone, Leone Griffa, 2000, p. 9, ISBN 978-88-87751-05-5.
  8. ^ Valle del Cervo - La Bursch, cartografia ufficiale in .pdf su www.regione.piemonte.it/montagna/osservatorio (consultato nell'ottobre 2012)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte