Préville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Préville attribuito a Massé
(Metropolitan Museum of Art)

Pierre-Louis Dubus, detto Préville, (Parigi, 19 settembre 1721Beauvais, 18 dicembre 1799), è stato un attore francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1743, mentre recitava a Rouen in una compagnia teatrale di provincia, venne casualmente scoperto dal regista teatrale Jean Monnet che lo scrittura per il Teatro Foire Saint-Laurent. Préville continua a recitare in provincia quando riceve un invito a debuttare alla Comédie-Française dove esordisce il 20 settembre 1753 nel ruolo di Crispin nel Le Légataire universel di Regnard e del valletto ne la Famille extravagante di Legrand. Si tratta di una rivelazione: dizione, gesto, sguardo, tutto è vero in Préville e presto è in grado di rappresentare il tipo di attore perfetto, capace di rendere i personaggi più diversi.

Il Mercure de France del novembre 1753 scriveva di lui:

(FR)
« Messieur Préville est bien fait, il a une jolie figure, de la jeunesse, une intelligence supérieure, une mémoire admirable, une grande aisance au théâtre, beaucoup de précision dans son jeu, & un jeu qui est entièrement à lui ; il a peut-être plus d’agilité que de vivacité, & plus d’épanouissement dans la physionomie que de fond de gaieté »
(IT)
« Messieur Preville è ben fatto, ha un bel viso, giovinezza, intelligenza superiore, memoria ammirevole, grande facilità per lil teatro, grande precisione nella recitazione, e un'interpretazione che è dentro di sé; egli può essere più agile che vivace, e più soddisfacente in apparenza che allegro nella sostanza »
(Mercure de France, novembre 1753)

.

Si cita spesso questa frase di Luigi XV al duca di Richelieu, dopo aver visto recitare Préville a Fontainebleau :

(FR)
« Jusqu’ici j’ai reçu les comédiens pour vous ; je reçois celui-ci pour moi. Vous pouvez le lui annoncer »
(IT)
« Fino ad ora ho ricevuto gli attori per te; ora ricevo lui per me. Puoi dirglielo »
(Luigi XV)

.

Dal 1769, fece diverse tournée in provincia durante l'estate, alla fine della stagione teatrale parigina, e si esibì diverse volte a Bruxelles dove il principe Carlo Alessandro di Lorena lo acclamò e ricoprì di regali.

Dal 1753 al 1786 creò più di sessanta nuovi ruoli alla Comédie-Française, e fra i più rilevanti Géronte in Il burbero benefico (Goldoni, 1771), Michau ne La Partie de chasse de Henri IV (Collé, 1773), Figaro ne Il barbiere di Siviglia (Beaumarchais, 1775) e Bridoison ne Le nozze di Figaro (Beaumarchais, 1784), uno dei suoi ultimi ruoli.

Amico di David Garrick, che lo soprannominò « Enfant de la nature », sposò Madeleine-Angélique-Michelle Drouin (1731-1794), figlia e sorella di attori.

Le sue Mémoires sono state pubblicate da Henri-Alexis Cahaisse nel 1812.

È stato il nonno dello scrittore Alexandre Furcy Guesdon (1780-1856), conosciuto con lo pseudonimo di « Mortonval ».