Power Rangers Time Force

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Power Rangers Time Force
Titolo originale Mighty Morphin Power Rangers
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2001
Formato serie TV
Genere Avventura
Stagioni 1
Episodi 40
Durata 30 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio
Crediti
Ideatore Haim Saban, Shuki Levy
Interpreti e personaggi
Produttore Jonathan Tzachor
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal Febbraio 2001
Al
Rete televisiva Fox
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal
Al
Rete televisiva Fox Kids

Power Rangers Time Force è la nona serie dedicata alla saga televisiva dei Power Rangers, basata sull'originale giapponese Mirai Sentai Time Ranger.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Anno 3001, il mutante Ransik, reietto della società e capo di una banda criminale, è ricercato da un gruppo di agenti speciali di polizia chiamato Time Force. L'obiettivo del mostro è di tornare indietro nel tempo per conquistare il mondo che non riesce a fare suo a causa della Time Force, ma un agente di quest'ultima, il Red Ranger Alex, lo cattura prima che possa mettere in atto i suoi folli piani.

La Time Force è un'organizzazione quasi infallibile: infatti Ransik era l'ultimo dei criminali ancora liberi. Ma durante il trasferimento in carcere qualcosa va storto: Nadira, la figlia di Ransik attacca il blindato che trasportava il padre e lo libera con l'aiuto del Robot Trask. Ransik, braccato da Alex, è più che deciso a tornare a viaggiare nel tempo, ma il Red Ranger cerca di fermarlo a tutti i costi. Infatti, durante la resa dei conti con il criminale, Alex perde la vita, permettendo così a Ransik di tornare indietro di 1000 anni grazie ad una macchina del tempo. Jen, la fidanzata e promessa sposa di Alex, accorre sul luogo del combattimento troppo tardi ed Alex sviene tra le sue braccia. Fortunatamente sopravvive alla battaglia e diventa capitano della Time Force.

La ragazza, decisa a vendicarsi e a riscattarsi senza sapere che era sopravvissuto (Jen, insieme ai suoi amici Lucas, Trip e Katie, era la responsabile del trasferimento in carcere di Ransik), decide di prendere gli altri quattro Time Morphers a disposizione della Time Force e di seguire Ransik nel passato. E lo fa, disobbedendo al capitano della Time Force in persona. Ma, giunti a destinazione, i Rangers hanno un problema: i loro Morphers hanno bisogno del Red Morpher attivo per attivarsi a loro volta. Inoltre, quest'ultimo può attivarsi solo con il DNA di Alex. Il problema si risolve incredibilmente da solo quando un ragazzo, Wesley Collins (probabile antenato di Alex), aiuta i Rangers in un combattimento in cui stavano avendo la peggio, sbloccando il Red Morpher ed uscendo così vincitori dal combattimento. Inizierà così un'avventura incredibile per il Red Ranger Wes, il Blue Ranger Lucas, il Green Ranger Trip, lo Yellow Ranger Katie e il Pink Ranger Jen.

I cinque hanno inoltre a disposizione i Time Flyers, che, combinati secondo due diverse disposizioni, possono formare il Time Megazord Blue Mode ed il Time Megazord Red Mode. Durante la loro missione i Rangers incontreranno anche un altro Ranger, Eric, il Quantum Ranger, che ha ritrovato il Quantum Morpher che si era perso nei meandri del tempo. Eric dispone del Quantasaurus Rex, o più semplicemente Q-Rex, che può anche trasformarsi in un Megazord a sé stante.

In questa serie vi è anche un episodio Team-Up con i Power Rangers Lightspeed Rescue, dove i Ranger della time Force dovranno combattere contro Vypra che alleata con Ransik, tenterà di richiamare sulla Terra un potentissimo demone.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Wes Collins è il Red Ranger. Nella serie è interpretato da Jason Faunt, con la voce italiana di Francesco Bulckaen.[1] Probabilmente antenato di Alex, il Red Ranger originale, Wes incontra gli altri protagonisti quando questi ultimi raggiungono la sua epoca dal futuro per catturare il malvagio mutante Ransik. Dopo aver scoperto le intenzioni della Time Force, Wes si unisce a loro e diventa il nuovo Red Ranger, prendendo il posto del defunto Alex, morto nel futuro nel tentativo di fermare Ransil. Wes è l'unico a poter attivare il Red Morpher in quanto possiede lo stesso DNA di Alex. Nel corso della serie, Wes si infatua di Jen Scotts, il Pink Ranger, ma il loro amore non è destinato a svilupparsi a causa degli scontro con Ransik e anche per il ritorno di Alex, creduto morto, a cui Wes è costretto a cedere il Red Morpher. Durante una battaglia, tuttavia, Wes darà prova di essere un eroe e riottiene nuovamente il Red Morpher, tornando quindi il Red Ranger del gruppo. Verso la fine della serie, Wes costringe i suoi compagni, più Alex, a ripartire per il futuro. Alex gli rivela che sia lui che il Quantum Ranger moriranno nel tentativo di fermare Ransik. Nonostante ciò, in aiuto di Wes giungono anche i suoi compagni, i quali riescono finalmente a sconfiggere Ransik. Nel finale, Jen rivale il suo amore per Wes e quest'ultimo, dopo aver detto addio ai suoi compagni che ripartono nel futuro, rimane nel passato, continuando a difendere la Terra ancora come Red Ranger.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (IT) "Power Rangers Time Force". URL consultato il 19-07-2012.
Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z