Potino di Lione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Potino di Lione

Vescovo e martire

Nascita I secolo
Morte 177
Venerato da Chiesa cattolica, Chiese ortodosse
Ricorrenza 2 giugno
Patrono di Varages, arcidiocesi di Lione

Potino, in lingua francese Pothin o Photin (Frigia, I secoloLione, 2 giugno 177), fu il primo vescovo di Lione e della Gallia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Potino era originario della Frigia. Giunto in Gallia per evangelizzare questa terra, divenne vescovo di Lione e fu il primo vescovo della Gallia. Morì martire sotto l'imperatore Marco Aurelio. La sua sorte ci è nota da una lettera scritta dalla Chiesa lionese a quella d'Asia. Venne arrestato nello stesso periodo in cui furono imprigionati Blandina ed un gruppo di suoi compagni, conosciuti poi con il nome di martiri di Lione. Gettato in prigione all'età di oltre novant'anni ed ammalato, morì quasi certamente a causa dei maltrattamenti subiti ad opera dei carcerieri. Gli successe sant'Ireneo.

È uno dei santi patroni della diocesi di Lione e la sua memoria liturgica cade il 2 luglio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

San Potino in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Predecessore Vescovo di Lione Successore BishopCoA PioM.svg
diocesi non ancora esistente 150 c.a. - 177 sant'Ireneo
177202