Poser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine poser è un epiteto usato in alcune sottoculture per indicare una persona che non appartiene ad un certo movimento ma perlopiù finge di farne parte, per esempio vestendosi secondo i canoni dati da quel movimento senza conoscerlo realmente, in genere allo scopo di ottenere accettazione sociale.

Seppur nell'uso comune questa parola abbia adottato molteplici significati, anche interpretabili, essa nasce per descrivere in origine l'attitudine di particolari individui, spesso presunti esponenti di un movimento, attenti al look, ed impegnati solo nell'apparire e nel mettersi in mostra pur non conoscendo il significato di quel tipo di look. La parola "poser" in inglese significa appunto "persona che posa"[1]. Tra gli svariati significati della parola, questa può intendere ad esempio una persona che posa per uno scultore o un pittore[2], ma anche una persona che finge o crede di essere qualcosa che realmente non è[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'atteggiamento del poser si caratterizzerebbe quindi come gli aspetti più caratteristici del gruppo a cui desidera aderire, ad esempio il disprezzo per le altre sottoculture, l'abbigliamento particolarmente appariscente, l'ascolto esclusivo di musica a cui la sottocultura è legata, l'ostentazione delle proprie conoscenze sulla sottocultura, nonostante esse siano sbagliate e frammentarie, l'adozione di idee politiche e sistemi di valori dominanti all'interno del gruppo pur non condividendone gli ideali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dictionary.reference.com - poser
  2. ^ a b ardictionary.com - vari significati di "Poser"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]