Portulaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Portulaca
Portulaca amilis.jpg
Portulaca amilis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Caryophyllidae
Ordine Caryophyllales
Famiglia Portulacaceae
Genere Portulaca
L., 1753
Specie

comprende da 40 a 100 specie, vedi testo

Il genere Portulaca (Portulaca, L. 1753) raggruppa alcune specie appartenenti alla famiglia delle Portulacaceae. La stima del numero di specie appartenenti a questo genere si aggira sulle 40 per quelle spontanee e arriva fino a 100 includendo i vari cultivar. Comprende piante che si trovano nelle regioni tropicali e temperate.
In alcune aree la sua diffusione è tale da farla considerare come specie infestante.

La Portulaca oleracea è considerata una pianta commestibile ed è utilizzata sia come misticanza nell'insalata, sia cotta o, cruda, per accompagnare, con il suo sapore acidulo, i cibi fritti.

Alcune specie di Portulaca costituiscono il cibo delle larve di alcune specie di lepidotteri come ad esempio Discestra trifolii e Hadula trifolii.

Viene comunemente chiamata "Porcellana", ma è anche conosciuta con una notevole varietà di nomi vernacolari specifici in varie regioni italiane.

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Cultivar di P. oleracea

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica