Portinaio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concierge (portinaio) in un hotel di Roma.

Un portinaio o portiere è un lavoratore che ha il compito di sorvegliare un immobile di natura residenziale, produttiva o terziaria.

Compiti[modifica | modifica wikitesto]

Il portinaio in genere deve accogliere i visitatori dell'immobile e fornire loro le informazioni richieste, ma spesso tra i suoi compiti è compresa qualche forma di manutenzione delle parti comuni dell'immobile che gli è affidato e la distribuzione della posta ai suoi occupanti. Altre mansioni dei portinai sono in genere la cura degli spazi verdi di pertinenza dell'immobile, la protezione dei locali con l'apertura e la chiusura delle porte d'accesso ad orari prefissati o la sorveglianza degli accessi, spesso con l'ausilio di apparecchieture audio/video. Il portinaio ha in genere la disponibilità di un locale detto portineria, al quale è a volte annesso un piccolo appartemento dove il portinaio può abitare permanentemente o temporaneamente.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il termine portinaio deriva dal latino medioevale portinarius o portonarius. A volte viene anche utilizzato il termine portiere; in contesti religiosi un frate portinaio o una suora portinaia sono le persone alle quali è affidato il controllo degli accessi ad una comunità religiosa. Nell'accezione più ampia di guardiano di una porta il termine veniva esteso andando a comprendere, ad esempio, i gabellieri che riscuotevano i dazi alle porte di ingresso delle città o le figure che sorvegliavano gli accessi del purgatorio o del paradiso (nel secondo caso San Pietro Apostolo).[1]

Condizioni professionali[modifica | modifica wikitesto]

Portinaio davanti a una scuola missionaria in Indonesia.

In molti paesi i rapporti tra il portinaio e i propri datori di lavoro è regolato da contratti collettivi, che ne definiscono i compensi, gli orari di lavoro, le mansioni e le regole di scioglimento del contratto individuale.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia le condizioni lavorative dei portinai sono in genere regolamentate dal contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti da proprietari di fabbricati. In tale documento gli addetti alla portineria vengono suddivisi in quattro diverse categorie professionali:

  • portiere propriamente detto,
  • impiegato,
  • lavoratore addetto alla pulizia,
  • assistente del portiere.

Oltre agli aspetti economici ed alle mansioni vengono anche definiti standard minimi dell'unità abitativa eventualmente assegnata al portinaio.[2]

In Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

In Svizzera tramite un periodo di apprendistato di durata triennale si può ottenere la qualifica di agent(e) d'exploitation. Proseguendo la propria formazione per altri due anni e previo il superamento di alcuni esami si può anche ottenere il titolo di concierge avec brevet fédéral (portinaio con brevetto federale). [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Portinaio, voce su vocabolario on-line Treccani [1]
  2. ^ Alessandro Gallucci, Contratto nazionale dei portieri di edifici; articolo on-line su [2] del 2 settembvre 2010
  3. ^ Concierge avec brevet fédéral, Confederazione Svizzera; scheda su [3]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le petit monde des gardiens-concierges : un métier au cœur de la vie HLM, L'Harmattan, Paris, etc., 2006; ISBN:2-296-00338-9
  • Roselyne de Villanova et Philippe Bonnin (dir.), Loges, concierges et gardiens : enquêtes en Europe : Paris, Londres, Barcelone, Milan, Oslo, Creaphis, Parigi, 2006; ISBN:978-2-9136-1059-0

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Parties communes, film di Aurélien Grèzes, Baiacedez Films, Clichy, 2010,
  • Éloge des concierges, reportage di Liza Fanjeaux e Nicolas Le Ber, TF1, 2009


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

lavoro Portale Lavoro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lavoro