Portale:Capri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

LA Piazzetta.JPG

Portale Capri

 
 
Icona
Capri, l'isola al centro del Mediterraneo
Faraglioni silhouette.svg

Benvenuto nel portale dell'isola di Capri! Questo costituisce il punto di partenza per chiunque voglia documentarsi sull'isola azzurra all'interno di Wikipedia.

Capri è un'isola del golfo di Napoli, facente parte dell'arcipelago Campano. Situata dinnanzi alla penisola sorrentina, essa è divisa in due comuni, ovvero Capri ed Anacapri. L'isola è ricca di bellezze naturali e di attrazioni, quali i celebri faraglioni, la Grotta Azzurra o la notissima via Krupp. È possibile identificare inoltre il simbolo di Capri nella Piazzetta, il centro della vita sociale isolana.

All'isola, infine, sono legate molte personalità, come lo scrittore Norman Douglas, il barone francese Jacques Fersen o il magnate tedesco dell'acciaio Friedrich Alfred Krupp.
 
 
Icona
Capri di rilevanza
Capri mappa preistoria.jpg

L'isola di Capri è situata nel golfo di Napoli e nel golfo di Salerno, tra la penisola sorrentino-amalfitana, Capo Miseno e le isole di Procida e Ischia. Di origine calcarea, la sua sezione più bassa è al centro, mentre i suoi lati sono alti e circondati per lo più da spaventosi precipizi, dove si trovano numerose grotte. La sua orografia è composta, ad ovest, dalle pendici del monte Solaro e, ad est, dal monte San Michele, con la Croce e il monte Tuoro.

Lo storico e geografo greco Strabone, nella sua Geografia, riteneva che Capri fosse stata un tempo unita alla terraferma. Questa sua ipotesi è stata poi confermata, recentemente, sia dall'analogia geologica che lega l'isola alla penisola sorrentina sia da alcune scoperte archeologiche.

Leggi la voce
 
 
Icona
Capri di qualità
Grottafelci2.JPG
Silverwiki 2.png

La grotta delle Felci, anche nota con il nome di grotta di Capelvenere, è una caverna situata sul versante meridionale dell'isola di Capri, in Italia. La grotta delle Felci, aperta a 200 metri sul livello del mare, è un grande riparo sottoroccia di origini erosive e di dimensioni modeste (circa 370 m²).

La grotta costituisce un testimonianza certa della presenza e delle abitudini dell'uomo preistorico nell'isola, rappresentando così uno dei siti più famosi della Campania preistorica. Gli scavi archeologici in loco ebbero inizio nel 1885 per volere del caprese Ignazio Cerio le cui relative indagini suscitarono molto clamore fra gli scienziati dell'epoca. Dopo Cerio, altri paleontologi condussero interventi di scavo nell'isola, tra cui Ugo Rellini (1921-1922) e Alberto Carlo Blanc (1941).

Leggi la voce
 
 
Icona
Le architetture di Capri
 
 
Icona
Lo sapevi che...
  • Lenin, nell'isola, era noto come signor Drin Drin?
  • Gustavo Ottone Dobrich, meglio noto come Miradois, passò la sua vita a vivere nella grotta di Matermania?
  • Il barone francese Jacques Fersen fu costretto ad allontanarsi dall'isola poiché organizzò uno spettacolo illegale?
 
 
Icona
Dagli altri progetti
 
 
Icona
Immagine del giorno
{{{31}}}
 
 
Icona
Ricercando Capri su Wikipedia
 
 
Icona
Categorie
 
 
Icona
Portali collegati
Capri Portale Capri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Capri