Portale:Abruzzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portale Abruzzo


Regione-Abruzzo-Stemma.svg
L'Abruzzo
modifica
Mappa dell'Abruzzo
Regione prevalentemente montuosa, è costituita per il 65,1% da montagne e per il restante 34,9% da colline.

La pianura è costituita da una stretta fascia costiera che segue il litorale. La regione presenta le più alte vette dell'Appennino, con il Gran Sasso d'Italia alto 2914 m e il massiccio della Majella di 2793 m. I fiumi principali sono l'Aterno-Pescara, il Sangro, il Tronto, il Trigno, il Tordino, il Vomano e l'alto corso del Liri che si getta nel Mar Tirreno.

Il clima abruzzese è fortemente condizionato dal massiccio montuoso appenninico, che perciò divide nettamente il clima della fascia costiera e delle colline subappenniniche da quello delle fasce montane più elevate: le prime zone citate dunque presentano delle caratteristiche di tipo semi-mediterraneo, con temperature che decrescono progressivamente con l'altitudine e precipitazioni che aumentano invece con il rilievo ...
Leggi tutta la voce...
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Vetrina abruzzese
Wikimedaglia oro.png

L'Associazione Sportiva Dilettantistica L'Aquila Calcio 1927 è una società calcistica dell'Aquila (AQ); i suoi colori sociali sono rosso e blu. Venne fondata nel 1927 ed iscritta al suo primo campionato nel 1931. Nel 1934 è stata la prima formazione abruzzese a conquistare la partecipazione al campionato di serie B.

L'Aquila Calcio dal 1933 gioca le sue partite interne allo Stadio Tommaso Fattori, impianto capace di ospitare 10 mila spettatori. Dopo molti anni tra i dilettanti, la squadra aquilana nel 1998 è tornata tra i professionisti e vi è rimasta fino al 2004, quando è stata radiata. Attualmente disputa il campionato di Eccellenza regionale.

Altre voci in vetrina Leggi tutta la voce...


Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Lo sapevi che...
Arrosticini

Nella cucina povera tradizionale abruzzese troviamo assai spesso l'utilizzo della carne di agnello, di pecora e di castrato. Una particolare preparazione a base di questo tipo di carni sono gli arrosticini (in dialetto locale "'rrustelle" o "arrustelle"), consistente in carne ovina (originariamente di castrato ma per lo più oggi solo di pecora) tagliata a tocchetti ed infilata in spiedini, la cui cottura avviene su di un bracere dalla caratteristica forma allungata definito "canala" per la sua somiglianza ad un canale di gronda.

Le tipologie di "arrosticino" sono principalmente due: quello di produzione in serie caratterizzato da cubetti di carne di circa 1 cm di lato infilati su di uno spiedino di legno per una lunghezza di massima di 10 cm e quello di produzione manuale in cui la carne è tagliata con le forbici a tocchetti di varia dimensione. Questo ultimo tipo di arrosticini, a detta degli estimatori, è il più pregiato perché necessita di carne di ottima qualità per poter reggere bene una cottura più lunga.

Tipici del versante pedemontano adriatico del Gran Sasso d'Italia e della valle del fiume Pescara, oggi sono degustabili in quasi tutto il territorio regionale.

 Suggerisci una curiosità  Leggi la voce...
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Abruzzese del giorno
Wikimedaglia oro.png
Sallustio Crispo incisione.jpg

Gaio Sallustio Crispo - meglio noto come Sallustio, in latino Gaius Sallustius Crispus; nelle epigrafi: C·SALLVSTIVS·C·F·CRISPVS(Amiternum, 1 ottobre 86 - Roma, 13 maggio 34 a.C.), fu uno storico latino e senatore della Repubblica Romana. Proveniente da una famiglia plebea legata alla nobilitas municipale, compì il cursus honorum a Roma fino a divenire senatore. Cacciato dal Senato per indegnità morale, partecipò alla guerra civile tra Cesare e Pompeo, schierato tra le fila cesariane. Dopo la sconfitta di Pompeo, Cesare lo ricompensò per la sua fedeltà conferendogli la pretura, riammettendolo in Senato e nominandolo governatore della provincia dell'Africa Nova. Dopo la fallimentare esperienza di governo e a seguito dell'uccisione di Cesare, si ritirò dalla vita politica, dandosi alla stesura di opere storiche, in particolare le due monografie De Catilinae coniuratione e Bellum Iugurthinum, le prime della storiografia latina, e delle Historiae, un'opera di tipo annalistico. Grazie queste importanti opere ottenne un'enorme fama ed è annoverato tra gli storici latini più importanti del I secolo a.C. e di tutta la latinitas.

Altri abruzzesi Leggi tutta la voce...
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Cartoline dall'Abruzzo


Basilica di San Bernardino

L'Aquila - Basilica di San Bernardino


Inseriscine altre...
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Novità
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Categorie

Nei riquadri qui sotto, clicca "+" per vedere le voci contenute all'interno di una categoria e "-" per nasconderle. Cliccando sui link, puoi accedere alle relative categorie o voci.



  • Per visualizzare delle immagini sull'Abruzzo a caso, clicca qui.
  • Per visualizzare una voce sull'Abruzzo a caso, clicca qui.
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Altri progetti
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Portali collegati
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Provincia
dell'Aquila
Stemma


La Provincia dell'Aquila è una provincia dell'Abruzzo di 300.000 abitanti con capoluogo a L'Aquila. È una provincia interna, senza sbocchi sul mare. Confina con la Provincia di Teramo a nord, con la Provincia di Pescara e la Provincia di Chieti a est, con il Molise (Provincia di Isernia) a sud-est e con il Lazio (Provincia di Frosinone, Provincia di Roma e Provincia di Rieti) a ovest.
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Provincia
di Pescara
Stemma


La Provincia di Pescara è una provincia dell'Abruzzo.

Confina con la Provincia di Teramo a nord, con il Mare Adriatico a nord-est, con la Provincia di Chieti a est e con la Provincia dell'Aquila a sud e a ovest.
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Provincia
di Teramo
Stemma


La Provincia di Teramo è una provincia dell'Abruzzo.

Confina a nord con le Marche (Provincia di Ascoli Piceno), a est con il Mare Adriatico, a sud con la Provincia di Pescara, con la Provincia dell'Aquila a sud e a ovest, e con il Lazio a ovest (Provincia di Rieti).
Regione-Abruzzo-Stemma.svg
Provincia
di Chieti
Stemma


La Provincia di Chieti è una provincia dell'Abruzzo.

Confina con la provincia di Pescara a nord-ovest, con la provincia dell'Aquila a sud-ovest e con il Molise: provincia di Isernia a sud e provincia di Campobasso a sud-est. A nord-est è bagnata dal Mare Adriatico.