Porta Ticinese (medievale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°27′27.33″N 9°10′51.46″E / 45.457592°N 9.18096°E45.457592; 9.18096

Porta Ticinese
5903 - Milano - Camillo Boito, Porta Ticinese (1865) -Foto Giovanni Dall'Orto 27-Feb-2007.jpg
Porta Ticinese Medievale
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Milano
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione XII secolo (rifatta 1861)
Realizzazione
Appaltatore Comune di Milano
 

La Porta Ticinese è una delle porte maggiori poste sul tracciato medievale delle Mura di Milano.[1] Conosciuta anche come Porta Cicca, dal momento che era l'unica delle porte cittadine ad avere una sola apertura, venne pesantemente rifatta nel 1861 da Camillo Boito, che ne aprì i due fornici laterali, conferendole il suo aspetto attuale.

L'antica Porta Ticinese medioevale, assieme agli archi di Porta Nuova in via Manzoni, è l'unica sopravvivenza delle antiche mura milanesi dell'XI secolo[2].

Nelle immediate vicinanze della porta si trovano le Colonne di San Lorenzo e l'omonima basilica di San Lorenzo Maggiore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bonvesin de la Riva, De magnalibus Mediolani (1288), Pontiggia ed. Bompiani, 1974 - Capitolo II, capo VI
  2. ^ Le città d'arte:Milano, Guide brevi Skira, ed.2008, autori vari.


Galleria Fotografica[modifica | modifica wikitesto]