Porta San Giorgio (Firenze)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°45′46.92″N 11°15′18.19″E / 43.763033°N 11.255053°E43.763033; 11.255053

Veduta dall'esterno

La porta San Giorgio fa parte delle mura di Firenze e si trova nel quartiere di Oltrarno tra via San Leonardo e la Costa San Giorgio. Da qui parte il più lungo tratto esistente di mura cittadine.

La porta fu costruita nel 1324 assieme alla sesta cerchia di mura della città, in particolare il progetto di questa struttura si attribuisce a Andrea Orcagna. Il nome deriva dalla chiesa di San Giorgio, dalla quale prende il nome anche la Costa cioè la strada collinare in salita.

In vista dell'assedio di Firenze, nel 1529, la porta fu ribassata su suggerimento di Michelangelo, allora responsabile delle fortificazioni, in modo da essere meno vulnerabile alle cannonate, da poco diffuse come armi. Nel 1590 fu costruito a ridosso della porta il Forte di Santa Maria in San Giorgio, oggi noto come Forte Belvedere.

Sulla facciata esterna spicca il doppio arco con un bassorilievo risalente al XIV secolo nella lunetta, San Giorgio che uccide il drago, realizzato da Andrea da Pontedera (oggi sostituito da una copia, mentre l'originale è conservato a Palazzo Vecchio, nella sala della Vecchia Cancelleria).

Dalla parte interna della lunetta invece si trova un affresco di Bicci di Lorenzo con la Madonna in trono col Bambino e i santi Leonardo e Giorgio.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luciano Artusi, Le antiche porte di Firenze, Semper, Firenze 2005. ISBN 888806222X

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Senso antiorario:
Porta San Miniato

Strutture conservate nelle
Mura di Firenze
Senso orario:
Porta Romana
Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze