Popeye (videogioco 1982)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Popeye
Popeye.png
Schermata del gioco
Sviluppo Nintendo
Pubblicazione Nintendo, Parker Brothers
Data di pubblicazione 1982
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Giocatore singolo o 2 alternati
Piattaforma Arcade, Commodore 64, Atari 800, ColecoVision, Atari 2600, Intellivision, Atari 5200, NES, Philips Videopac
Specifiche arcade
CPU Z80 a 4 MHz
Processore audio AY8910 a 2 MHz
Risoluzione 512 x 448 x 288
Periferica di input Joystick, 1 pulsante

Popeye (ポパイ Popai?) è un videogioco del 1982 basato sui personaggi di Braccio di Ferro. Fu prodotto dalla Nintendo per sala giochi, e poi portato a molte piattaforme casalinghe, per lo più dalla Parker Brothers.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore controlla Braccio di Ferro, che si muove in una schermata a piattaforme fissa e deve raccogliere degli oggetti lasciati cadere lentamente da Olivia dall'alto dello schermo, prima che raggiungano il mare sottostante. Più in alto vengono raccolti, più punti valgono. Si aggira anche Bluto, che sconfigge Braccio di Ferro toccandolo, saltando dal piano inferiore o allungando il braccio da quello superiore; quando si trova sul medesimo piano di Braccio di Ferro, può anche gettare una serie di bottiglie contro di lui. Talvolta compare anche la Strega del mare che lancia altre bottiglie e poi svanisce subito.

Braccio di Ferro non può saltare, ma solo usare le scale e buttarsi giù dai bordi delle piattaforme. Può sferrare pugni, che sono inefficaci contro Bluto, ma possono infrangere al volo le bottiglie in arrivo e compiere altre azioni speciali. In ogni livello vi è un barattolo di spinaci: se Braccio di Ferro lo raccoglie, diventa temporaneamente invincibile e può far volare in acqua Bluto. Bluto però riesce a tornare in azione poco dopo.

Vi sono tre livelli di gioco che si ripetono a rotazione:

  1. Una specie di sotterraneo. Olivia lascia cadere dei cuoricini. Oltre agli spinaci, c'è a disposizione un barile che se fatto cadere in testa a Bluto lo rende inoffensivo per poco tempo.
  2. L'esterno di un palazzo di notte. Olivia, suonando una lira, lascia cadere note musicali. Compaiono anche Pisellino e Poldo, ma sono solo decorativi.
  3. Un veliero. I personaggi procedono su vari ponti. Olivia, rapita da un avvoltoio e imprigionata nel ponte più alto, lascia cadere le lettere della parola HELP. L'avvoltoio, presente come avversario, si sconfigge con un pugno ma ritorna poco dopo.

Dopo la prima rotazione, nel primo e nel secondo livello la Strega del mare lancia dei teschi rimbalzanti.

Nella versione originale per sala giochi non è possibile continuare una partita finita aggiungendo monete.

Aspetti tecnici[modifica | modifica sorgente]

La prima delle due schede

Riguardo a Popeye si può dire che tecnicamente il gioco era molto simile a Donkey Kong, Donkey Kong Junior e Mario Bros. Con questi titoli condivideva, infatti, il set di schede logiche (molto simili tra di loro) e lo stesso cabinato.

Lo standard JAMMA[modifica | modifica sorgente]

Popeye della Nintendo non rispetta lo standard jamma e non è nemmeno molto semplice da convertire in quanto, per farlo, bisogna costruire una scheda amplificatore audio mono e una invertitrice dei segnali video rgb.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]