Pontificio collegio americano del Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pontificio collegio americano del Nord (Pontifical North American College) è uno dei collegi operanti in Roma con lo scopo di educare e formare sacerdoti cattolici. Il collegio accoglie in particolare seminaristi e sacerdoti di nazionalità statunitense, anche se studenti di altra nazionalità possono esservi eccezionalmente ammessi.

Il collegio fu fondato da Pio IX nel 1859, su indicazione dei cardinali Nicholas Wiseman e Gaetano Bedini, con il nome di "Casa Santa Maria", in un convento già domenicano situato in via dell'Umiltà, ed assunse la denominazione attuale nel 1884. Divenuta insufficiente la sede originaria, il Collegio fu trasferito nel 1953 in un nuovo, grandioso edificio sorto nel parco di Villa Gabrielli sulla collina del Gianicolo, che fu inaugurato da Pio XII l'8 dicembre 1952, in occasione della solennità dell'Immacolata Concezione. Casa Santa Maria e l'annessa Casa O'Toole fanno tuttora parte del collegio .

Il pontificio collegio americano del Nord è governato da un rettore; sin dal 2005 questi è monsignor James F. Checchio, proveniente dalla diocesi di Camden, nello stato del New Jersey.

Cronotassi dei rettori[modifica | modifica wikitesto]

No. Nome Periodo
smiBernard Smith, O.S.B. (Pro-rettore) 1859–1860
1. mcclWilliam G. McCloskey 1860–1868
2. chaFrancis Silas Chatard 1868–1878
3. hosLouis Hostelot 1878–1884
schAugustin J. Schulte (Pro-rettore) 1884–1885
4. oconeldDenis J. O'Connell 1885–1895
5. oconelwWilliam H. O'Connell 1895–1901
6. kenThomas F. Kennedy 1901–1917
7. oheCharles O'Hern 1917–1925
8. burEugene S. Burke 1925–1935
9. hayRalph L. Hayes 1935–1944
keaJ. Gerald Kealy (Pro-rettore) 1945–1946
10. oconorMartin J. O'Connor 1946–1964
11. rehFrancis F. Reh 1964–1968
12. hicJames A. Hickey 1969–1974
13. darHarold P. Darcy 1974–1979
14. murCharles M. Murphy 1979–1984
15. purLawrence M. Purcell 1984–1990
16. obrEdwin F. O'Brien 1990–1994
17. dolTimothy Dolan 1994–2001
18. mccoKevin P. McCoy 2001–2005
19. cheJames F. Checchio dal 2005

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1953 la ditta Mascioni fu incaricata di costruire un organo a canne su progetto del grande organista di fama mondiale Fernando Germani.

Lo strumento è a trasmissione elettropneumatica originale del 1953 e possiede 3 tastiere.

Di seguito, la disposizione fonica dell'organo:

I Positivo espressivo
Principale 8'
Corno di camoscio 4'
Ripieno 5 file
Corno di notte 8'
Flauto a cuspide 4'
Nazardo 2.2/3'
Flagioletto 2'
Decimino 1.3/5'
Viola dolce 8'
Unda maris 8'
Tromba dolce 8'
Cromorno 8'
Tremolo
II Grand'Organo
Principale 16'
Diapason 8'
Principale forte 8'
Principale dolce 8'
Ottava 4'
Principale 4'
Duodecima 2.2/3'
Decimaquinta 2'
Ripieno 3 file
Ripieno 4 file
Flauto armonico 8'
Flauto a camino 4'
Dulciana 8'
Tromba 16'
Tromba 8'
Clarone 4'
III Recitativo espressivo
Diapason 8'
Principale 8'
Principalino 4'
Bordone 16'
Flauto dolce 8'
Flauto armonico 4'
Silvestre 2'
Viola da gamba 8'
Salicionale 8'
Eterea 4'
Pienino etereo 3 file
Voce celeste 8'
Waldhorn 16'
Tromba armonica 8'
Tuba mirabilis 8'
Oboe 8'
Trombina 4'
Tremolo
Pedale
Acustico 32'
Contrabasso 16'
Principale 16'
Basso 8'
Principale 8'
Ottava 4'
Subbasso 16'
Bordone 16'
Bordone 8'
Bordoncino 8'
Flauto 4'
Violone 16'
Violoncello 8'
Bombarda 16'
Tromba 16'
Waldhorn 16'
Trombone 8'
Clarone 4'


Nota: il progetto fonico di questo strumento (tra i più imponenti e sonori di Roma) è stato redatto dal M° Fernando Germani, secondo sue vedute artistiche che riprenderà in progetti futuri, realizzati da Mascioni ma anche da altri organari (San Giovanni Bosco a Roma, Cattedrale di Perugia ecc.)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]