Ponte romano a Nimreh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte romano a Nimreh
Stato Siria Siria
Città Shahba
Coordinate 32°50′00″N 36°41′30″E / 32.833333°N 36.691667°E32.833333; 36.691667Coordinate: 32°50′00″N 36°41′30″E / 32.833333°N 36.691667°E32.833333; 36.691667
Mappa di localizzazione: Siria
Tipo ponte ad arco
Materiale blocchi di basalto
Lunghezza 25 m
Luce max. 6 73 m
Larghezza 4 52 m
Altezza 3 6 m
Costruzione ...-III-IV secolo d.C.
 

Il ponte romano di Namara (l'odierna Nimreh[1]) è nelle vicinanze di Shahba (l'antica Philippopolis) nella Siria e risale al III o IV secolo d.C.[2]. La sua costruzione ad arco trasversale deriva da un'antica tradizione edilizia della regione di Hauran. Si trova 80 km a sud-est di Damasco nella regione montuoso-vulcanica di Hauran (nome antico:Auranitis) e attraversa il fiume Wadi al-Liwa[2].


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La città di Nimreh era conosciuta nell'Onomasticon di Eusebio con il nome di Namara ed era una vicus grandis cioè un insediamento di importanti dimensioni.
  2. ^ a b Kissel, p.119

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Theodor Kissel, Stoll Oliver, Die Brücke bei Nimreh. Ein Zeugnis römischer Verkehrspolitik im Hauran, Syrien in Antike Welt, vol. 31, nº 2, 2000, pp. p.109-125.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]