Ponte Vasco da Gama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte Vasco da Gama
Ponte Vasco da Gama.jpg
Stato Portogallo Portogallo
Coordinate 38°45′32.04″N 9°02′19.32″W / 38.7589°N 9.0387°W38.7589; -9.0387
Mappa di localizzazione: Portogallo
Tipologia Ponte strallato
Materiale cemento armato, acciaio
Lunghezza 17 200 m
Luce max. 420 m
Larghezza 30 m
Altezza 155 m
Progettista Armando Rito
Costruzione 1995-1998
 

Coordinate: 38°45′32.04″N 9°02′19.32″W / 38.7589°N 9.0387°W38.7589; -9.0387

Il ponte Vasco da Gama è il più recente dei ponti sul fiume Tago e collega Montijo e Sacavém all'interno dell'area della Grande Lisbona e vicino al Parque das Nações, dove si è tenuto l'Expo '98, l'esposizione universale che celebrava il 500º anniversario della scoperta della rotta che conduceva dall'Europa all'India compiuta da Vasco da Gama. Fa parte del percorso della Autoestrada A12.

Inaugurato il 4 aprile 1998, con i suoi 17,2 chilometri (12.345 metri di lunghezza più altri 4.840 metri di viadotti) è il ponte più lungo d'Europa e il nono al mondo.

Il ponte è stato costruito per alleviare il traffico dell'altro ponte della capitale lusitana (il Ponte 25 aprile) ma, nonostante abbia dirottato una significativa quantità di veicoli evitando che attraversino il centro di Lisbona, fu presto chiaro la necessità di un terzo ponte che attraversi il Tago più ad ovest.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]