Ponte Pietro Nenni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte Pietro Nenni
Q01 - Ponte Nenni P1010846.JPG
Stato Italia Italia
Città Roma
Attraversa Tevere
Coordinate 41°54′43.52″N 12°28′16.78″E / 41.91209°N 12.471328°E41.91209; 12.471328Coordinate: 41°54′43.52″N 12°28′16.78″E / 41.91209°N 12.471328°E41.91209; 12.471328
Mappa di localizzazione: Roma
Tipo ponte a sbalzo
Materiale cemento armato
Lunghezza 121,6 m
Larghezza 25,4 m
Progettisti Luigi Moretti, Silvano Zorzi
Costruzione 1969-1972
 

Ponte Pietro Nenni, noto anche come ponte della Metropolitana, è un ponte che collega il lungotevere Arnaldo da Brescia al lungotevere Michelangelo, a Roma, nel rione Prati e nel quartiere Flaminio[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Progettato dall'architetto Luigi Moretti e dall'ingegnere Silvano Zorzi, fu costruito tra il 1969 e il 1972 e inaugurato nel 1980; fu dedicato a Pietro Nenni, leader socialista morto qualche tempo prima dell'inaugurazione del ponte. È utilizzato dai convogli della Linea A della metropolitana di Roma: per tale motivo è chiamato anche ponte della Metropolitana. Il tracciato della linea metropolitana emerge in superficie da via Cesare Beccaria all'altezza di viale Giulio Cesare.

Presenta tre campate in cemento armato ed è lungo circa 121 metri.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma A.svg
 È raggiungibile dalle stazioni: Flaminio e Lepanto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rendina, 785-786.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Rendina, Enciclopedia di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 2005, ISBN 88-541-0304-7.
  • Tullia Iori, L'ultimo ponte sul Tevere, in "Casabella", anno LXX n. 1, numero 739/740 (dicembre 2005/gennaio 2006), pp. 20-25.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma