Polystichum aculeatum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Polystichum aculeatum
Polystichum aculeatum.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pteridophyta
Classe Pteridopsida
Famiglia Aspidiaceae
Genere Polystichum
Specie P. aculeatum
Nomi comuni

Felce aculeata

La Polystichum aculeatum (L.) Roth è una felce tipica europea appartenente alla famiglia delle Aspidiaceae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del genere Polystichum deriva dal greco polys (molte) e stix (fila), per i sori disposti in più file.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pianta perenne, foglie bi-penatosette, lunghe 3-8 dm, coriacee, lucide di sopra, a contorno lineare-lanceolato; elementi di primo ordine lanceolati, aristati, un po' falcati; segmenti ovali, asimmetrici e dentati; sori distanziati non confluenti all'apice.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si trova comunemente nei boschi freschi e sulle rocce fino a 1800 m.

È costantemente presente in gran parte dell'Europa (eccetto nel nord delle regioni scandinave): in Irlanda (nelle contee di Antrim, Down e Londonderry), nelle isole Britanniche, nella Francia occidentale (è stata dichiarata specie protetta in Bretagna, nell'Île-de-France, nel Centro e in Aquitania) e nei paesi mediterranei (soprattutto in alta quota).

Periodo di sporificazione[modifica | modifica wikitesto]

Giugno - Agosto

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Galetti, Abruzzo in fiore, Edizioni Menabò - Cooperativa Majambiente, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica