Polyplectron napoleonis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Speroniere di Palawan
Palawan Peacock Pheasant - male.jpg
Polyplectron napoleonis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Galliformes
Famiglia Phasianidae
Sottofamiglia Phasianinae
Genere Polyplectron
Specie P. napoleonis
Nomenclatura binomiale
Polyplectron napoleonis
(Lesson, 1831)
Sinonimi

Polyplectron emphanum

Lo speroniere di Palawan (Polyplectron napoleonis ), noto anche come speroniere napoleone, è un uccello della famiglia dei Fasianidi, endemico delle Filippine[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Di medie dimensioni, lungo fino a 50 cm; il maschio ha una cresta erettile, una striscia bianca sopra gli occhi e il piumaggio con iridescenze metalliche verdi e nere. Le penne della coda sono decorate con grandi ocelli blu-verdi, che vengono esibiti durante le parate di corteggiamento. La femmina è più piccola del maschio. Ha un piumaggio bruno scuro, una corta cresta e la gola, le guance e i sopraccigli biancastri.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Endemico delle Filippine, lo speroniere di Palawan vive nelle foreste umide dell'isola omonima, nella parte meridionale dell'arcipelago.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

La femmina depone solitamente due uova[senza fonte].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Lo speroniere di Palawan costituisce il capostipite del genere Polyplectron, evolutosi forse nel Pliocene superiore, circa 5-4 milioni di anni fa [3].

A causa della perdita dell'habitat, delle piccole dimensioni delle popolazioni, dell'areale limitato e della caccia e delle catture subite per alimentare il commercio di animali esotici, lo speroniere di Palawan è classificato come vulnerabile dalla lista rossa delle specie minacciate della IUCN[1].

La specie è inserita nella Appendice I della Convention on International Trade of Endangered Species (CITES).[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Polyplectron napoleonis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Phasianidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 agosto 2014.
  3. ^ Kimball R.T., Braun E.L., Ligon J.D., Lucchini V. & Randi E., A molecular phylogeny of the peacock-pheasants (Galliformes: Polyplectron spp.) indicates loss and reduction of ornamental traits and display behaviours in Biol. J. Linn. Soc., vol. 73, nº 2, 2001, pp. 187–198.
  4. ^ CITES - Appendices I, II and III in Convention On International Trade In Endangered Species Of Wild Fauna And Flora, International Environment House, 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dickinson, E. C. (2001): The correct scientific name of the Palawan Peacock-pheasant is Polyplectron napoleonis Lesson, 1831. Bull. B. O. C. 121 (4): 266-272.
  • Lesson, René-Primevère (1831): Traite d'Ornithologie 7 :487; 8: 650.
  • Temminck, Coenraad Jacob (1832): Nouveau Recueil de Planches coloriées d'Oiseaux 88 plate 540.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]