Poludnitsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia slava era uno spirito protettore delle messi, identificato con le sembianze di una donna bellissima, generalmente di alta statura e vestita di bianco.[1]

La poludnitsa (dalla parola russa polden = mezzogiorno) sarebbe solita mostrarsi nelle ore più calde della giornata, specialmente in estate, quando i contadini smettono di lavorare per riposarsi dalle fatiche nei campi.[2]

Nessuno osa turbarne il passaggio per non incorrere nella sua vendetta che consiste nel far ammalare o morire il colpevole oppure nel rapirne i bambini e farli smarrire nei campi.[3]

La poludnitsa è legata al Polevoy, che rappresenta la sua controparte maschile.[4]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L. J. IVANITS, Russian Folk Belief, Armonk NY, 1992, pp. 74-75.
  2. ^ L. J. IVANITS, op. cit.,p. 75.
  3. ^ R. CHOPRA, Academic Dictionary of Mythology, Dehli 2005, p. 234.
  4. ^ L. J. IVANITS, op. cit., p. 74.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. J. IVANITS, Russian Folk Belief, Armonk NY, 1992.
  • R. CHOPRA, Academic Dictionary of Mythology, Dehli 2005.
  • M. DIXON-KENNEDY, Encyclopedia of Russian and Slavic myth and legend, Santa Barbara CA, 1998.


mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia