Polpa rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polpa rossa
Gray1191.png
Sezione trasversale di una porzione della milza. (Polpa della milza in basso a destra).
Illu spleen.jpg
Posizione e sezione della milza
Anatomia del Gray subject #278 1284

La polpa rossa della milza è composta da tessuto connettivo noto come corde di Billroth e da molti seni splenici che sono irrorati di sangue, dandogli un colore rosso[1][2]. La sua funzione principale è quella di filtrare il sangue dagli antigeni, dai microrganismi, e da globuli rossi difettosi o consumati[3].

La milza è costituita da polpa rossa e polpa bianca, separate dalla zona marginale; in una milza sana il 76-79% della milza stessa è polpa rossa[4]. A differenza della polpa bianca, che contiene principalmente linfociti, come le cellule T, la polpa rossa è costituita da diversi tipi di cellule del sangue, come le piastrine, granulociti, globuli rossi e plasma[1].

Problemi alla polpa rossa[modifica | modifica sorgente]

Nella leucemia linfoide, la polpa bianca della milza si ipertrofizza, con una conseguente riduzione della polpa rossa[4]. In alcuni casi la polpa bianca può arrivare ad occupare fino a 50% del volume totale della milza[5]. Nella leucemia mieloide, al contrario, la polpa bianca si atrofizza e la polpa rossa si espande[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Luiz Carlos Junqueira e José Carneiro, Basic histology: text & atlas, McGraw-Hill Professional, 2005, pp. 274–277. ISBN 0071440917.
  2. ^ (EN) Michael Schuenke, Erik Schulte, Udo Schumacher, Lawrence M. Ross, Edward D. Lamperti, Atlas of anatomy: neck and internal organs, Thieme, 2006, p. 219. ISBN 1588903605.
  3. ^ Victor P. Eroschenko, Mariano S. H. di Fiore, Di Fiore's atlas of histology with functional correlations, Lippincott Williams & Wilkins, 2008, p. 208. ISBN 0781770572.
  4. ^ a b c Carl Pochedly, Richard H. Sills, Allen D. Schwartz, Disorders of the spleen: pathophysiology and management, Informa Health Care, 1989, pp. 7-15. ISBN 0824779339.
  5. ^ (EN) Jan Klein, Václav Hořejší (a cura di), Immunology, Wiley-Blackwell, 1997, p. 30. ISBN 0632054689.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]