Polizia romena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Polizia romena
Poliţia Română
Stemma araldico
Stemma araldico
Descrizione generale
Attiva 1990 - oggi
Nazione Flag of Romania.svg Romania
Servizio Polizia
Tipo Corpo di polizia ad ordinamento militare
(Forza Armata)
Ruolo Ordine pubblico
Polizia giudiziaria
Pubblica sicurezza
Ispettorato generale St. Mihai Voda 6, settore 5 - Bucarest
Soprannome PR
Motto Lex et Honor (legge e onore)
Sito internet http://www.politiaromana.ro/Engleza/index.htm (EN)
http://www.politiaromana.ro/prima_pagina/index.aspx (RO)
Parte di
Comandanti
Ispettore Generale Petre Toba
Componente delle
Forze armate rumene

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Polizia romena (Ispettorato Generale della Polizia Romena - IGPR) (in rumeno: Politia Română (Inspectoratul General al Poliției Române) è la forza di polizia nazionale e civile, principale struttura per l'applicazione della legge in Romania.

È subordinata al Ministero degli Interni e della Riforma Amministrativa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime testimonianze della Polizia rumena risalgono al periodo di Basarab V Neagoe e Michele il Bravo con la creazione di un'istituzione (Agia), continua con il regno di Michael Sutzu (organizzazione della guardia della capitale, emissione di documenti di identità e di regolazione), e dal 1806 gli organi di sicurezza e l'ordine nella capitale ricevono il nome generico di polizia.

Nel 1821, Tudor Vladimirescu esenti da imposte quelli praticati per mantenere l'ordine pubblico e tutelare la proprietà dei cittadini, e nel 1831, i regolamenti organici, vengono estesi i poteri della polizia. Durante la Rivoluzione del 1848 vi è la riorganizzazione delle forze di polizia, l'apparizione del capo della polizia della capitale, che è soggetto a Guardia Municipale.

Il 9 giugno 1850, il principe Ghica Voda emette la "Cronica polițienească", in cui 158 articoli rappresentano i compiti di "alta polizia", vengono così per la prima create le strutture centrali responsabili per l'organizzazione e il coordinamento della polizia.

Poiché l'organizzazione emanata con l'Atto di Alexandru Ioan Cuza (4 novembre 1860), seguito dalla Legge Vasile Lascar (1 aprile 1903) e la "Legge per l'organizzazione della polizia generale dello Stato" (8 luglio 1929), i poteri della polizia sono estesi e le relazioni con le altre strutture statali vengono meglio regolate.

Con il Decreto n. 25 del 23 gennaio 1949 che istituisce la milizia, poi dal Decreto - Legge n. 2/27 del dicembre 1989 ristabilizza la polizia rumena le cui competenze verranno spiegate successivamente dalla Legge n. 26 del 18 maggio 1994 e dalla Legge 218 del 23 aprile 2002. Dal 1990, la Polizia romena ha subito diverse fasi di lavorazione per garantire la sicurezza delle persone, delle comunità, dei diritti legittimi dei cittadini e di altri diritti sanciti dagli strumenti internazionali di cui la Romania è parte.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

L'Ispettorato Generale della Polizia rumena è l'unità centrale di polizia della Romania, che gestisce, guide , supporti e controlla l'attività delle unità di polizia rumene, indaga e analizza molti gravi reati legati alla criminalità organizzata, bancaria ed economica, finanziaria o criminalile di genere, o per altri reati che rendono l' oggetto dei procedimenti penali indagati dalla procura della Repubblica della Corte Suprema di Giustizia, e che dispone di tutte le altre attribuzioni assegnate dalla legge.

L'organigramma dell'Ispettorato Generale della Polizia rumena comprende direzioni generali, direzioni, servizi e uffici, stabiliti dal decreto del Ministro dell'Amministrazione e dell'Interno.

L'Ispettorato generale è sotto il comando di un ispettore generale nominato dal Ministro dell'Amministrazione e dell'Interno.

Smilitarizzazione della polizia[modifica | modifica sorgente]

La smilitarizzazione della polizia venne richiesta dal 1998 da alcuni politici. Il processo ha avuto luogo nel corso dell'anno 2002, essendo una necessità per l'integrazione nell'Unione europea. In seguito a questo processo, la professione della polizia è stata ridefinita, è entrata nella lista delle professioni in Romania.

Unità Centrali[modifica | modifica sorgente]

  • Direzione Generale per la Lotta contro la Criminalità organizzata - con 5 direzioni centrali (Direzione Antidroga, Direzione per la lotta al traffico di esseri umani, Direzione per la lotta contro il finanziamento del terrorismo e il riciclaggio di denaro, Direzione per le Operazioni Speciali) e 15 brigate regionali per il contrasto della criminalità organizzata. Le Brigate sono unità specializzate e hanno la missione di lotta contro la criminalità organizzata, il traffico di droga, traffico di esseri umani, l'immigrazione clandestina, la criminalità informatica, gravi frodi finanziarie, il finanziamento del terrorismo e il riciclaggio di denaro.
  • Direzione Generale per le Indagini - con 3 direzioni centrali: Direzione Per le Investigazioni Anti Frode, Direzione Contro il Crimine, Direzione contro armi da fuoco, esplosivi e sostanze tossich.
  • Direzione Generale di Pubblica Sicurezza - con 3 direzioni centrali: Direzione per l'Ordine Pubblico, Direzione della Polizia Stradale, Direzione della Polizia sui Trasporti.
  • Direzione Generale della Polizia Amministrativa - con 4 direzioni centrali: Forensics Institute, Direzione per il casellario giudiziale, Bilancio del Registro di sistema operativo, Direzione per la gestione logistica, la Direzione per l'IT & C.

Sotto il comando dell'Ispettorato Generale la Polizia rumena gestisce una squadra di intervento specializzato, il servizio indipendente di interventi e operazioni speciali.

Unità Territoriali[modifica | modifica sorgente]

La polizia rumena è suddivisa in 41 Ispettorati di Contea della Polizia, corrispondente ad ogni contea (Județ), La Direzione generale della polizia ha sede a Bucarest.

Ogni Ispettorato di Contea della Polizia ha un'unità di reazione rapida (Detaşamentul de Politie pentru Interventie Rapida, "Squadra di Intervento Rapido della Polizia"). L'unità simile aggregata alla Polizia di Bucarest si chiama Serviciul de Politie pentru Interventie Rapida ("Servizio di Intervento Rapido della Polizia").

La Polizia rumena oggi[modifica | modifica sorgente]

Dal Ministero degli Interni si stanno prendendo in considerazione le norme di allineamento della polizia rumena ai parametri UE, rafforzando l'istituzione civile per il bene del singolo e della comunità locale.

Strutture e attrezzature[modifica | modifica sorgente]

La polizia rumena ha complessivamente circa 9.500 veicoli d'intervento. La flotta è in gran parte composta da Dacia Logan e vari veicoli Volkswagen. La Mercedes Vito è un altro modello in uso, utilizzato dalle forze speciali, dalla Polizia di Frontiera e altri corpi. La Polizia Stradale utilizza la BMW, la Seat e veicoli Lotus, usati per inseguimenti in strada.

La polizia usa anche elicotteri per la sorveglianza aerea e di risposta immediata. Il produttore più comune è Eurocopter.

I poliziotti in servizio portano una pistola a lato (di solito una pistola Glock Carpaţi o un'arma semi-automatica), un paio di manette, un bastone estensibile, un dispositivo di comunicazione radio e di identificazione.

Gradi[modifica | modifica sorgente]

  • Ufficiali di polizia (comprende agenti di polizia con istruzione superiore):
Grado Insegna
Questore-generale di polizia ChestorGeneral.png
Questore-capo di polizia ChestorSef.png
Questore principale di polizia ChestorPrincipal.png
Questore di polizia Chestor.png
Commissario-capo di polizia ComisarSef.png
Commissario di polizia Comisar.png
Sotto commissario di polizia Subcomisar.png
Ispettore principale di polizia InspectorPrincipal.png
Ispettore di polizia Inspector.png
Sotto ispettore di polizia Subinspector.png
  • Agenti di polizia (comprende agenti di polizia con studi liceali o post-liceali con diploma):
Grado Insegna
Agente-capo principale di polizia AgentSefPrincipal.png
Agente-capo di polizia AgentSef.png
Agente-capo aggiunto di polizia AgentSefAdjunct.png
Agente principale di polizia AgentPrincipal.png
Agente di polizia Agent.png


L'articolo 73 di questa legge prevede che: "Al momento dell'entrata in vigore della presente legge militare dei ranghi della polizia sarà equivalente a ranghi professionali, in base alla loro formazione e studi ciascuno, pur mantenendo i diritti acquisiti in precedenza, come segue:"

A. Ufficiali di polizia:

  • a) sotto luogo-tenente diventa sotto-ispettore di polizia;
  • b) tenente diventa ispettore di polizia;
  • c) capitano diventa ispettore capo di polizia;
  • d) maggiore diventa commissario di polizia;
  • e) tenente colonnello diventa commissario di polizia;
  • f) colonnello diventa commissario capo di polizia;
  • g) brigadiere diventa questore di polizia;
  • h) generale maggiore diventa questore di polizia;
  • i) tenente generale diventa vice questore di polizia;
  • j) generale diventa questore capo di polizia.

B. Agenti di polizia:

  • a) classe sottufficiale IV e sergente maggiore diventa agente di polizia;
  • b) grado maresciallo III e warrant - agente principale di polizia;
  • c) sottufficiale di seconda classe e sergente maggiore diventa agente di polizia scelto;
  • d) classe sottufficiale e NCO diventa agente principale di polizia;
  • e) classe sottufficiale e capo sottufficiale diventa agente-capo principale di polizia.

Leadership[modifica | modifica sorgente]

  • Nicholas Berechet: 6 novembre 1997 - 26 gennaio 2001
  • Florin Sandu: 29 gennaio 2001 - 27 novembre 2003
  • Dumitru Sorescu: 27 novembre 2003 - 20 gennaio 2005
  • Dan Valentin Fătuloiu: 20 gennaio 2005 - 9 agosto 2007
  • Gheorghe Popa: 3 ottobre 2007 - 16 ottobre 2008
  • Petre Toba: gennaio 2009 - 23 novembre 2010
  • Liviu Popa: 23 novembre 2010 - 15 maggio 2012
  • Petre Toba: 15 maggio 2012 - presente

Competenze[modifica | modifica sorgente]

Agenti della polizia romena

Ranghi[modifica | modifica sorgente]

Prima del 2002, la Polizia Nazionale ha avuto uno status militare e un sistema di classificazione militare. Nel giugno 2002 è diventata una forza di polizia civile (il primo servizio di polizia in Europa orientale a farlo).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Lazăr Cârjan, Istoria Poliției Române de la origini până în 1949, Editura Vestala, 2000.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]