Politica di Israele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Israele è una repubblica democratica. La separazione dei poteri è assicurata nel modo seguente.

  • Il potere legislativo è affidato al Parlamento, la Knesset. Le elezioni parlamentari si tengono ogni quattro anni, ma la Knesset può essere sciolta anticipatamente in seguito a una decisione assunta dalla maggioranza dei suoi componenti. Il Presidente di Israele è eletto dalla Knesset per un mandato di sette anni non rinnovabile.
  • Il potere esecutivo è affidato al Primo ministro, che di regola è il leader del partito o della coalizione maggioritaria in Parlamento e che forma il governo tramite la nomina dei ministri.
  • Il potere giudiziario è affidato alla Corte Suprema. I 15 giudici sono nominati da una commissione di nove membri di cui 3 giudici, 4 politici e 2 avvocati. In pratica, questa commissione designa automaticamente i candidati scelti dai giudici stessi.

Israele non ha una "costituzione" redatta in unico documento, ma più leggi fondamentali. Le funzioni del governo sono basate sui regolamenti della Knesset, sulle convenzioni costituzionali e sulla Dichiarazione di Indipendenza dello Stato di Israele.

Elezioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Parlamento israeliano (Knesset) ha 120 membri, eletti per quattro anni con sistema proporzionale in un unico collegio nazionale. Nel tempo è stata introdotta, e variata, una soglia di sbarramento. Sono elettori tutti i cittadini maggiorenni (18 anni). Il voto è per lista, senza preferenze. Determinato il numero di seggi spettanti ad ogni lista, i candidati risultano eletti secondo l'ordine in cui appaiono nella lista.

L'elezione diretta del Primo ministro rappresenta un caso particolare negli ordinamenti dello Stato, distinguendosi generalmente tra le elezioni presidenziali e quelle parlamentari. Questo ordinamento è stato istituito in Israele nel 1996 ed è stato mantenuto fino al 2003.

Partiti politici[modifica | modifica wikitesto]

I principali partiti politici israeliani sono:

Nel centrosinistra:

Nel centro

Nel centrodestra:

Nella destra religiosa ebraica:

Nella sinistra radicale:

Partiti arabi:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]