Polimino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un polimino è una figura geometrica piana composta da un numero finito di quadrati ottenibili l'uno dall'altro mediante traslazioni, con ognuno di essi che ha almeno un lato in comune con almeno un altro quadrato.

Un polimino costituito da due quadrati prende il nome di "domino". Il celebre e omonimo gioco da tavolo utilizza tessere di tale forma appunto, ovvero due quadrati identici e affiancati.

Aumentando il numero di quadrati, la figura prende i nomi di:

Per ciascuna di queste suddivisioni la figura può assumere diverse configurazioni in base alla disposizione dei quadrati di cui è composta.

Esiste anche un equivalente nello spazio a tre dimensioni del polimino, chiamato policubo, il quale è un solido costituito da un numero finito di cubi che hanno almeno una faccia in comune con almeno un altro cubo. Anche essi assumono nomi diversi in base al numero di cubi di cui sono composti: tricubo, tetracubo, pentacubo, ecc.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Martin Gardner, Polyominoes in Hexaflexagons and Other Mathematical Diversions: The Scientific American Book of Puzzles and Games, 1988, pp. 124-140, ISBN 0-226-28254-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica