Poligono nucleare di Semipalatinsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Posizione del Poligono di Semipalatinsk in Kazakistan

Il Poligono nucleare di Semipalatinsk (russo: Семипалатинский ядерный полигон/Semipalatinski jaderny poligon, kazako: Семей полигоны/Semei poligony) era un'area dell'Unione Sovietica adibita a test di armi nucleari, attualmente in Kazakistan. Il poligono è stato in funzione a partire dalla fine degli anni quaranta fino alla dissoluzione dell'Unione Sovietica.

Posizione[modifica | modifica sorgente]

L'area del poligono si trova a circa 400 km ad est dell'attuale capitale Kazaka Astana, e a un centinaio di km ad ovest della città di Semej (Semipalatinsk) nel mezzo della steppa kazaka, per una superficie estesa di circa 18.000 km2.

Storia del poligono[modifica | modifica sorgente]

Mappa del poligono

Prima dello scoppio delle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki, gli Stati Uniti avevano condotto un primo test su armi nucleari nel 1945, presso Alamogordo nello stato del Nuovo Messico. L'Unione Sovietica intraprese solo quattro anni più tardi il primo esperimento. Come sito venne appunto scelta l'area nelle immediate vicinanze della città di Kurtschatow, dove peraltro venivano gestiti i test. In questa regione vennero eseguiti 496 test nucleari per scopi militari nel periodo 1949 - 1989.

L'area adibita ai test era inaccessibile e tenuta segreta dal governo sovietico. Nel periodo tra il 1949 e il 1962 vennero effettuate esplosioni per lo più in atmosfera o al suolo nella parte nord del poligono. In seguito si realizzarono i test perforando il terreno o all'interno di tunnel presso i rilievi montuosi Degelen.

Il 29 agosto 1991 venne definitamente chiuso il poligono di Semipalatinsk.

Il 29 luglio 2000 venne fatto esplodere con oltre 100 tonnellate di tritolo l'ultimo tunnel del poligono[1][2]

Aspetti sanitari[modifica | modifica sorgente]

L'impatto delle radiazioni sulla popolazione delle aree abitate nelle vicinanze venne tenuto nascosto per diversi decenni dalle autorità sovietiche. Studi effettuati sul luogo a partire dalla chiusura del sito hanno mostrato come il fallout nucleare degli esperimenti abbia colpito in maniera diretta circa 200.000 abitanti. Inoltre sono stati evidenziati diversi casi di tumore nella popolazione, in particolare studi hanno dimostrato la correlazione tra l'esposizione a radiazioni e la malformazione della tiroide.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Augsburger Allgemeine del 29/5/2010, Rubrica: Das Datum
  2. ^ n-tv.de: Bilderserie: Geschichte der Atomtests, consultato il 2/9/2010
  3. ^ Togzhan Kassenova, The lasting toll of Semipalatinsk's nuclear testing in Bulletin of the Atomic Scientists, 28 settembre 2009.
Energia nucleare Portale Energia nucleare: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Energia nucleare