Point Me at the Sky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Point Me at the Sky
Artista Pink Floyd
Tipo album Singolo
Pubblicazione 17 dicembre 1968
Durata 3 min : 35 s
Genere Rock psichedelico
Rock progressivo
Space rock
Etichetta Columbia Records(UK)
Capitol Records (Canada)
Produttore Norman Smith
Registrazione 4 novembre 1968
Pink Floyd - cronologia
Singolo precedente
(1968)
Singolo successivo
(1969)

Point Me at the Sky è un singolo del gruppo musicale rock progressivo inglese Pink Floyd, pubblicato il 17 dicembre 1968 e scritto da David Gilmour e Roger Waters.

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Point Me at the Sky[modifica | modifica wikitesto]

Point Me at the Sky non ha figurato in nessuna raccolta dei Floyd fino al 1992, quando venne incluso nel box-set Shine On nel CD bonus The First Singles. Tutte le versioni di Point Me at the Sky fino ad oggi in commercio sono tutte in mono, non esistono ancora mix del brano in stereo.

Il brano racconta la storia di un pilota che per un guasto al suo aereo precipita. Esso inizia con toni pacati e poi piano piano diventa un classico pezzo psichedelico.

Careful with That Axe Eugene[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Careful with That Axe, Eugene.

Il B-side del singolo, "Careful with That Axe Eugene" è diventato molto più popolare rispetto all'A-side. Il brano, infatti, è stato incluso in diverse raccolte dei Pink Floyd come Relics ed è stato eseguito dal vivo molte volte; questo è testimoniato da vari bootleg e dal disco-live di Ummagumma.

Video e copertina[modifica | modifica wikitesto]

I Pink Floyd hanno fatto un filmato promozionale per la canzone in cui sono vestiti da piloti e volano con un aereo G-ANKB (un De Havilland Tiger Moth DH.82A). Un fotogramma del video è stato usato come immagine di copertina del singolo.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo