Poicephalus rufiventris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pappagallo panciarossa
Red-bellied Parrot pair in a cage.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Poicephalus
Specie P. rufiventris
Nomenclatura binomiale
Poicephalus rufiventris
(Rüppell, 1842)

Il pappagallo panciarossa (Poicephalus rufiventris Rüppell, 1842) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Pappagallo che mostra dimorfismo sessuale: il maschio ha petto e ventre rosso-arancio, mentre la femmina li ha grigio-verde; si presenta con una taglia di 22 cm e con testa e dorso grigi, cosce e sottocoda verdi, becco nero, iride arancio e zampe grigie. I giovani sono simili alle femmine ma hanno le parti ventrali e la testa di colore arancio pallido. Sono censite due sottospecie:

  • P. r. rufiventris (Rüppell, 1842) (sottospecie nominale);
  • P. r. pallidus van Someren, 1922, con colorazione generale del piumaggio più pallida.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Predilige gli ambienti aridi delle savane, con pochi alberi, piccoli e poco frondosi e vive in coppie o in bande numericamente ridotte. Si tratta di un pappagallo confidente e curioso che adora le acacie come albero dormitorio e va a nidificare nei baobab, da gennaio a marzo, quando le fronde dell'albero aiutano a nascondere l'accesso al nido. La femmina depone normalmente 3 uova che vengono covate per 28-30 giorni. Si nutre di frutti, bacche, semi, piccoli insetti e larve. È molto goloso dei frutti della Cordia ovalis e non sa resistere al dattero della Balanites aegyptiaca.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive nella fascia costiera della Somalia nord-occidentale ed è presente anche in Etiopia centrale, in Kenya e nel nord della Tanzania. Sembra essere abbastanza comune negli areali di distribuzione; in cattività esistono poche centinaia di individui, alcuni dei quali si riproducono con facilità nei centri specializzati e in pochi allevamenti privati.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli