Pogostemon cablin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Patchouli
Pogostemon cablin0.jpg
Pogostemon cablin
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Genere Pogostemon
Specie P. cablin
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiospermae
(clade) Asteridae
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Nomenclatura binomiale
Pogostemon cablin
(Blanco) Benth., 1848

Il patchouli o pasciulì[1] (Pogostemon cablin (Blanco) Benth., 1848) è una pianta della famiglia delle Lamiacee, nativa delle regioni tropicali dell'Asia e coltivata intensivamente in Cina, India, Thailandia, Indonesia, Malesia, Mauritius, Filippine, Africa occidentale e Vietnam.

Il suo nome deriva dal Tamil patchai ellai (பச்சை இலை), che significa "foglia verde".[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha un aspetto cespuglioso e il suo fusto può raggiungere circa 0,75 metri in altezza. Produce piccoli fiori bianchi-rosa chiaro.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Viene utilizzato come essenza in profumeria.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dizionario italiano Hoepli online, voce pasciulì.
  2. ^ Online Etymology Dictionary

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica