Podhum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Podhum
frazione
Localizzazione
Stato Croazia Croazia
Regione Primorje-Gorski Kotar County coat of arms.png Litoraneo-montana
Comune Gellegne
Territorio
Coordinate 45°23′13″N 14°28′44″E / 45.386944°N 14.478889°E45.386944; 14.478889 (Podhum)Coordinate: 45°23′13″N 14°28′44″E / 45.386944°N 14.478889°E45.386944; 14.478889 (Podhum)
Superficie 3,928 km²
Abitanti 1 343 (2001)
Densità 341,9 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 51218
Prefisso 0 51
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Podhum

Podhum (in italiano Piedicolle, desueto[senza fonte]) è una località croata nel comune di Gellegne, a 8 km a nord di Fiume.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Monumento alle vittime dell'eccidio di Podhum

Nei pressi del villaggio sorge un monumento posto in memoria degli abitanti del villaggio vittime dell'azione di rappresaglia compiuta dai militari italiani il 12 luglio 1942 per ordine del prefetto della provincia di Fiume Temistocle Testa.

Nell'azione furono fucilati tutti gli uomini del villaggio di età compresa tra i 16 ed i 64 anni.

Sul monumento sono indicati i nomi delle 91 vittime dell'eccidio.

Il resto della popolazione (889 persone) fu deportata nei campi di internamento italiani e le abitazioni furono incendiate.[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sull'eccidio di Podhum: Dino Messina Crimini di guerra italiani, il giudice indaga. Le stragi di civili durante l'occupazione dei Balcani. I retroscena dei processi insabbiati (articolo sul Corriere della Sera, del 7 agosto 2008); Alessandra Kersevan, Lager italiani. Pulizia etnica e campi di concentramento per civili jugoslavi 1941-1943, Nutrimenti editore, 2008, p.61; Giacomo Scotti, Dossier foibe, pag. 53 (op.cit.); Giacomo Scotti, "Quando i soldati italiani fucilarono tutti gli abitanti di Podhum" sul sito Anpi.it (PDF).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]


Croazia Portale Croazia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Croazia