Plecotus sacrimontis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Plecotus sacrimontis
Immagine di Plecotus sacrimontis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Genere Plecotus
Specie P.sacrimontis
Nomenclatura binomiale
Plecotus sacrimontis
Allen, 1908

Plecotus sacrimontis (Allen, 1908) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi endemico del Giappone e delle Isole Curili.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 44 e 57,5 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 37,7 e 44,1 mm, la lunghezza della coda tra 43 e 52 mm, la lunghezza del piede tra 9 e 13 mm, la lunghezza delle orecchie tra 36 e 42 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è lunga, soffice, densa e lanosa. Le parti dorsali sono marroni con dei riflessi rossastri e la base dei peli più scura, mentre le parti ventrali sono grigiastre o giallo-brunastre chiare con la base dei peli grigia. Il muso è conico e con una maschera facciale più scura. Le orecchie sono enormi, ovali, marroni, unite sulla fronte da una sottile membrana cutanea. Il trago è lungo circa la metà del padiglione auricolare, affusolato e con l'estremità smussata. Le membrane alari sono spesse e marroni. Le dita dei piedi sono lunghe, cosparse di peli brunastri e munite di corti artigli giallastri e fortemente ricurvi. La coda è lunga ed inclusa completamente nell'ampio uropatagio.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia nelle cavità di grossi alberi, talvolta anche in grotte e case.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti, particolarmente falene e neurotteri.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nelle isole giapponesi di Hokkaido, Honshu, Shikoku, Rebun, Rishiri e sulle isole di Kunashir e Iturup, nelle Isole Curili.

Vive tra 700 e 1.700 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, l'adattabilità e la mancanza di minacce rilevanti, classifica P.sacrimontis come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Maeda, K. & Sano, A. 2008, Plecotus sacrimontis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Yoshiyuki, 1989, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi