Plebiscito cileno del 1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il plebiscito cileno del 1988 fu un referendum nazionale indetto in Cile il 5 ottobre 1988 per determinare se il popolo volesse conferire ad Augusto Pinochet un ulteriore mandato di 8 anni come presidente della Repubblica.

Era stata la nuova costituzione cilena del 1980, entrata in vigore nel 1981, a stabilire, nelle norme transitorie, che fosse effettuato il plebiscito al termine del primo mandato presidenziale.

Il "No" vinse con il 55.99% dei voti, ponendo fine a 15 anni di dittatura.

Risultati del referendum nazionale del 1988[modifica | modifica wikitesto]

Proposta (alternativa) Voti  %[1]
Voto «Sì» 3.119.110 44,01%
Voto «No» 3.967.569 55,99%
Totale voti validi 7.086.679
Voti nulli 94.594[2]
Voti in bianco 70.660[3]
Totale voti scrutinati 7.251.933[4]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sui voti validi.
  2. ^ 1,30% sul totale dei voti scrutinati.
  3. ^ 0,97% sul totale dei voti scrutinati.
  4. ^ Astensione: 177.461 (2,45% del bacino elettorale).
politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica