Basso tedesco orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Plautdietsch)
Lingua basso-tedesca orientale (Ostniederdeutsch)
Parlato in GermaniaGermania, PoloniaPolonia
Classifica non nelle prime 100
Scrittura latina
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue germaniche
  Lingue germaniche occidentali
   Lingua basso-tedesca
    Basso Tedesco orientale
Codici di classificazione
ISO 639-3 nds  (EN)


L'Ostniederdeutsch (Basso tedesco orientale) è un gruppo di dialetti parlati prevalentemente in Germania orientale e Polonia settentrionale. Alcune delle sue versioni hanno degli elementi in comune con i dialetti basso sassoni.

Esistono quattro varianti primarie:

  • Mecklenburgisch-Pommersch (Meclenburghese-pomerano), parlato in Germania nord-orientale;
  • Mark-Brannenborger Platt, quasi completamente caduto in disuso;
  • Niederpreussisch (Basso prussiano), parlato in Polonia settentrionale prima della Seconda guerra mondiale;
  • Ostpommersch (Pomerano orientale), parlato fino al 1945 nelle zone della Pomerania attualmente sotto sovranità polacca.


Suddivisione[modifica | modifica sorgente]

Mecklenburgisch-Pommersch (Meclenburghese-pomerano)[modifica | modifica sorgente]

Del Mecklenburgisch-Pommersch esistono quattro versioni principali:

Mark-Brannenborger Platt[modifica | modifica sorgente]

Il Mark-Brannenborger Platt è una variante ormai caduta in disuso.

Esistono due varianti minori:

  • il Mittelmärkisch, anch'essa caduta quasi del tutto in disuso;
  • il Mittelpommersch, parlata nelle città di Pasewalk e Ueckermünde.

Niederpreussisch (Basso prussiano)[modifica | modifica sorgente]

Il Niederpreussisch era il dialetto parlato dai tedeschi che abitavano la Prussia orientale, che dal 1945 è stata annessa in parte dalla Polonia e in parte dall'URSS (oggi Federazione Russa).

Le sue varianti erano:

  • il Natangisch-Bartisch, parlato nella zona di Bartenstein fino al 1945 (attualmente la città è in territorio polacco);
  • l'Ostkäslausch, parlato nella zona di Rössel fino al 1945 (attualmente la città è in territorio polacco);
  • l'Ostsamländische Mundart, parlato nella zona di Königsberg, Labiau e Wehlau fino al 1945 (attualmente le tre città sono in territorio russo);
  • il Plautdietsch, ancora oggi parlato nelle zone di Bielefeld (Germania);
  • il Westkäslausch, parlato nella zona di Mehlsack fino al 1945 (attualmente la città è in territorio polacco);
  • il Westsamländische Mundart, parlato nella zona di Pillau fino al 1945 (attualmente la città è in territorio russo).

Ostpommersch (Pomerano orientale)[modifica | modifica sorgente]

L'Ostpommersch era parlato fino al 1945 nelle zone della Pomerania, passate alla fine della Seconda guerra mondiale sotto sovranità polacca. Le città maggiori dove era parlato erano Köslin e Stolp.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]