Platacanthomyidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Platacantomidi
Malabar spiny dormouse.jpg
Platacanthomys lasiurus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Famiglia Platacanthomyidae
Generi

I Platacantomidi (Platacanthomyidae alston, 1876) sono una famiglia di roditori.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Alla famiglia appartengono roditori con la lunghezza del corpo tra 67 e 138 mm, la lunghezza della coda tra 76 e 138 mm e un peso fino a circa 75 g.

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta un foro infra-orbitale grande e stretto ed una bolla timpanica poco sviluppata. Sono presenti due paia di fori palatali, la prima coppia situata poco dietro gli incisivi mentre la seconda localizzata tra le radici dentarie, che nel genere Typhlomys è associata ad altri piccoli fori. Gli incisivi superiori sono arancioni, sono presenti tre denti masticatori su ogni semi-arcata, i quali sono ipsodonti, ovvero con una corona molto alta e con la superficie occlusale attraversata da creste parallele disposte diagonalmente. I molari superiori hanno tre radici, mentre quelli inferiori soltanto due. La disposizione del muscolo massetere è di tipo miomorfo mentre la mandibola è sciuroganata.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è simile a quello di un topo. Le orecchie sono prominenti e cosparse di pochi peli. Sono presenti delle vibrisse molto lunghe. I piedi sono corti, con le dita centrali lunghe. La pianta dei piedi è priva di peli e munita di 6 cuscinetti. La coda è più lunga della testa e del corpo e solitamente termina con un ciuffo di lunghi peli.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie di questa famiglia sono diffuse in India, Cina e Indocina.

Vivono nelle foreste tropicali e subtropicali umide tra 600 e 2.100 metri di altitudine.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende 2 generi viventi ed uno estinto: [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Platacanthomyidae in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 978-0-8018-5789-8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi