Pizzo Zupò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pizzo Zupò
ZupoVonArgient.jpg
Il Pizzo Zupò e la Fuorcla dal Zupò visti dal Piz Argient
Stati Italia Italia
Svizzera Svizzera
Regione Lombardia Lombardia
Grigioni Grigioni
Provincia Sondrio Sondrio
Maloggia
Altezza 3.996 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°22′06″N 9°55′52″E / 46.368333°N 9.931111°E46.368333; 9.931111Coordinate: 46°22′06″N 9°55′52″E / 46.368333°N 9.931111°E46.368333; 9.931111
Altri nomi e significati Piz Zupò
Data prima ascensione 9 luglio 1863
Autore/i prima ascensione L. Enderlin, Serardi e Badrutt
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Pizzo Zupò
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Centro-orientali
Sezione Alpi Retiche occidentali
Sottosezione Alpi del Bernina
Supergruppo Catena Bernina-Scalino
Gruppo Massiccio del Bernina
Sottogruppo Gruppo dello Zupò
Codice II/A-15.III-A.1.d

Il Pizzo Zupò, con i suoi 3996 m s.l.m. è la seconda montagna per altezza del Massiccio del Bernina (Alpi Retiche occidentali), in località Pontresina. Per la sua cima corre il confine italo-svizzero.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome deriva dal dialetto romancio parlato in Engadina, in romancio in cui Zupò significa "nascosto", in quanto da nord, lo Zupò è nascosto dalle altre montagne e del Massiccio e diventa visibile solo a distanze ravvicinate. Ad occidente dello Zupò si trova il Piz Argient mentre a nord-est il Bellavista.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Abitualmente si sale verso la vetta dalla Fuorcla dal Zupò (3846 m), fra lo Zupò e il Piz Argient. La scalata verso la vetta non presenta particolari difficoltà. È ovviamente possibile scendere dal lato opposto, in direzione del Bellavista. Anche la via inversa, che dal Bellavista porta a Fuorcla Zupò non pone problemi eccessivi.

Da anni esiste un comitato "Piz Zupò-4000" che propone le più svariate soluzioni per innalzare la vetta dei 4 m che mancano per essere un "4000". L'ultima di queste prevedeva di portare in elicottero un blocco di 5x5 m da collocare sulla vetta e provvisto di comoda scaletta.

È la montagna più alta della Lombardia e della provincia di Sondrio[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Talvolta viene considerata come montagna più elevata della Lombardia la Punta Perrucchetti (4.020 m), vetta secondaria del Pizzo Bernina e collocata lungo il confine italo-svizzero. Si tenga però presente che la Punta Perrucchetti non compare nell'elenco delle 82 Vette alpine superiori a 4000 metri perché è vista non come montagna a sé stante ma come anticima del Pizzo Bernina. Si può quindi concludere che la Punta Perrucchetti è il luogo più alto della Lombardia e che il Pizzo Zupò è la montagna più alta della Lombardia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]