Pizza siciliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un pizzolo.

L'espressione Pizza siciliana si riferisce a un insieme di varietà di modi per la preparazione della pizza. La pizza siciliana più conosciuta è lo sfincione originario di Palermo e diffuso in molte zone dell'isola , ma accanto ad esso esistono diverse altre varietà di pizze. Le differenze nella preparazione della pizza in Sicilia sono legate alla cultura e alla tradizione locale che, in un'isola vasta come la Sicilia, hanno portato a ricette dalle caratteristiche a volte assai diverse tra loro. Con i fenomeni di emigrazione che hanno toccato la popolazione siciliana all'inizio del XX secolo, alcune ricette sono sbarcate anche in altre nazioni mantenendo in parte le loro caratteristiche originarie, così ad esempio nel New Jersey si indica col termine inglese sicilian pizza la versione italoamericana dello sfincione.

Pizze siciliane[modifica | modifica sorgente]

Una teglia di scacce.

A Palermo è molto diffuso lo sfincione (in siciliano sfinciuni), una pizza al taglio venduta sia nelle rosticcerie che dagli ambulanti a base di pomodoro, cipolla, acciughe sotto sale, pangrattato e caciocavallo.[1]

Nella provincia di Catania, da una tradizione che risale alla fine del XVII secolo, deriva la scacciata, molto simile ad un calzone o ad una pizza a due strati, che prevedeva due differenti versioni originali: in città a base di caciocavallo e acciughe dissalate, nelle zone intorno a Catania con broccoli, cavolfiori, patate lesse e addirittura carne speziata (salsiccia o brasato). Nelle friggitorie di Catania, ma diffusi anche altrove, troviamo i crispeddi, una specie di frittella o panino farcito[2] con acciughe dissalate e finocchietto che viene successivamente fritto.[3] Diffusi anche fuori città, vengono declinati in altre forme e ricette.[4] Ancora in provincia di Catania, a Zafferana Etnea e Viagrande, è diffusa la pizza siciliana, un calzone fritto con formaggio, acciughe salate e funghi.

Nella provincia di Messina si cucina "u pituni missinisi",[5] una variante di calzone ripieno d'indivia, caciocavallo, pomodoro e acciughe salate. Accanto ad esso si trova la focaccia alla messinese che, nella sua versione originale, prevede gli stessi ingredienti.

Nella provincia di Siracusa, specialmente a Solarino e Sortino, si prepara il pizzolo (in siciliano pizzòlu), una pizza ripiena.[6]

Nella provincia di Ragusa, in particolare nella zona dei monti Iblei, si trova la scaccia, una versione di pizza ripiena molto simile alla scacciata catanese.[7]

Sicilian pizza[modifica | modifica sorgente]

Negli Stati Uniti, in particolare fra le comunità italo-americane di Boston, del Connecticut, di New York, del New Jersey e di Utica (New York),[8] con sicilian pizza si indica la versione americana dello sfincione che viene servito come cibo di strada in vaschette d'alluminio per l'asporto.[9]

In pizzeria[modifica | modifica sorgente]

La pizza siciliana si trova spesso anche nei menù delle pizzerie in Italia, anche in Sicilia, ma non è una ricetta standardizzata. In questi menù, le ricette delle pizze indicate come "pizza siciliana" hanno quasi sempre fra gli ingredienti uno o più fra acciughe sotto sale, capperi, cipolle, olive.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi descrizione e immagini su palermoweb.com.
  2. ^ Vedi il dizionario di cucina su corriere.it.
  3. ^ Vedi Giuliana Lomazzi, La cucina mediterranea del piatto unico. 100 ricette prevalentemente vegetariane, dalla tradizione dei 16 paesi che si affacciano sul Mediterraneo, Tecniche Nuove, 2003. ISBN 88-481-1497-0.
  4. ^ Vedi ricetta fornita da lentinionline.
  5. ^ Vedi una ricetta del pidone messinese su fragolosi.it.
  6. ^ Per la storia e le caratteristiche del pizzolo vedi l'articolo su unafinestrasusortino.it.
  7. ^ Vedi l'articolo su ragusa.mercatopoli.it.
  8. ^ La guida di viaggio sugli Stati Uniti orientali di Lonely Planet scritta da Sara Benson elenca una serie di locali in queste zone che servono la sicilian pizza (p. 306 nell'edizione italiana).
  9. ^ Vedi l'articolo su (EN) wisegeek.com, dove si approfondiscono anche i legami con la pizza servita in USA.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cinzia Codeluppi, Cucina siciliana. Ricettario, Firenze-Milano, Giunti Demetra, 2011. ISBN 978-88-440-4083-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]